Famiglie e studenti

Detraibili dal reddito Irpef le spese per i test di accesso agli atenei

di Eugenio Bruno

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Le spese per i test di accesso ai corsi di laurea equivalgono a spese per istruzione e possono
quindi essere detratte dalla dichiarazione dei redditi. A confermarlo è l'Agenzia delle entrate nelle risposte ai quesiti più frequenti pubblicati sul suo sito internet www.agenziaentrate.gov.it . Al tempo stesso viene chiarito che mentre l'esborso per gli asili nido è detraibile, non lo è quello per la scuola materna.

Iscrizione a un'università privata
L'Agenzia ricorda che è possibile detrarle dal reddito. Precisando a tal proposito che «la detrazione ammonta al 19 % delle spese sostenute» e che «le spese possono riferirsi anche a più anni». Nel caso degli istituti o università privati - precisano le Entrate - «non devono essere superiori a quelle delle tasse e contributi degli istituti statali».

Iscrizione ai master post universitari
Anche in questo caso la risposta dei contribuenti sulla detraibilità di tali spese è affermativa. Nel dettaglio l'amministrazione finanziaria precisa che «la spesa per l'iscrizione ai master post universitari è detraibile (nella misura del 19%) a condizione che il master sia assimilabile, per durata e struttura di insegnamento, a un corso universitario o di specializzazione». A tal proposito le Entrate sottolineano che mentre per i corsi svolti in università statali non vi sono limiti di spesa per quelli svolti in università private «la detrazione spetta per un importo non superiore a quello previsto per un corso analogo in un'università statale».

Iscrizione alla scuola materna
Niente detraibilità stavolta. In quest'ambito - precisa l'Agenzia - «sono detraibili solo le rette pagate agli asili nido e le spese per la frequenza di corsi di istruzione secondaria e universitari».


© RIPRODUZIONE RISERVATA