Studenti e ricercatori

Via ai test di ammissione per 19mila posti

di Francesca Barbieri

S
2
4Contenuto esclusivo S24


Scattano oggi i test per l'ammissione alle facoltà a numero chiuso degli atenei pubblici, per la prima volta anticipati ad aprile. Fino a giovedì, 83mila aspiranti medici, dentisti, veterinari e architetti si metteranno alla prova con i quiz d'ingresso che ne selezioneranno 19mila. Candidati complessivamente in calo del 10% rispetto ai partecipanti alle selezioni del 2013.
Per medicina e odontoiatria si tratta di 10.551 posti: gli iscritti effettivi al test unico sono 64mila (10mila in meno) e ne entrerà uno su sei. Più alta la barriera a veterinaria: in 7mila si contenderanno i 774 "ticket" d'accesso. Architettura, invece, "incassa" quasi 12mila iscritti (un calo del 20% sui concorrenti 2013), con 7.621 posti in palio.

In moto una macchina che si fermerà il 1 ottobre
Piccoli ritocchi sulla struttura dei quiz: confermato il numero dei quesiti (60) e il tempo a disposizione (100 minuti), mentre ci sono lievi modifiche sulla suddivisione delle domande per argomento, con un maggior peso riconosciuto a quelli "disciplinari". Per esempio, nel test di medicina e odontoiatria i quiz di cultura generale scenderanno dai 5 dello scorso anno a 4, quelli di ragionamento logico da 25 a 23, mentre passeranno da 14 a 15 le domande di biologia, da 8 a 10 quelle di chimica, invariate le 8 di matematica.
I risultati dei test saranno pubblicati il 22 di aprile per medicina e odontoiatria, il 23 per veterinaria e il 24 per architettura. I ranking di merito usciranno il 12 maggio: anche quest'anno, per ogni corso di laurea, la graduatoria sarà unica a livello nazionale e per entrare nel gruppo dei possibili ammessi servirà un punteggio minimo di 20 su 90. Per le assegnazioni - visto che nelle domande i candidati potevano indicare più preferenze - il ministero dell'Istruzione parte dal primo classificato e, a scendere, effettua gli abbinamenti seguendo l'ordine indicato da ciascuno studente. Chi vince è chiamato a immatricolarsi in tempi stretti: se entro 4 giorni non ci si iscrive si è eliminati e la graduatoria "scorre" ammettendo i ragazzi con punteggi più bassi. Tutto si deve chiudere entro il 1° ottobre in modo da permettere agli studenti di iniziare regolarmente le lezioni.

Gli altri test: dai corsi di medicina in inglese alle professioni sanitarie

Il 29 aprile si svolgeranno le selezioni per entrare nei corsi di medicina in inglese: il test si terrà in contemporanea in 19 Paesi, con 155 posti per studenti comunitari e 77 per non comunitari contesi da 5mila candidati.Per le professioni sanitarie, invece, la prova di ammissione - fissata il 3 settembre - è definita da ciascuna università ed è identica per accedere a tutte le tipologie di corsi attivati presso ciascun ateneo. Per altre aree disciplinari (come ingegneria, economia, giurisprudenza, psicologia) il numero chiuso può essere attivato in base alla programmazione locale. Ad esempio i test di ingegneria ed economia degli atenei aderenti al consorzio Cisia si terranno il 4 e 10 settembre


© RIPRODUZIONE RISERVATA