Universita e lavoro

Disoccupazione in aumento tra i giovani laureati, ma un titolo universitario è ancora un vantaggio

di Natascia Ronchetti

La laurea è un buon salvacondotto contro la disoccupazione, anche se non nell'immediato.

La laurea è un buon salvacondotto contro la disoccupazione, anche se non nell'immediato. L'ultima indagine di AlmaLaurea sulla condizione occupazionale dei laureati (ne ha coinvolti 450mila, per un totale di 64 università) conferma le maggiori difficoltà, rispetto agli altri Paesi europei, nella ricerca di un posto di lavoro.

La disoccupazione, rispetto all'anno passato, è aumentata per tutti i tipi di laurea. Ha raggiunto il 26,5% tra i laureati triennali, con un incremento di quattro punti. E la crescita non ha risparmiato i giovani in possesso di una laurea magistrale: la percentuale è passata dal 21% al 23%. Incremento anche per i laureati usciti dall'università al termine di un corso magistrale a ciclo unico. Il tasso di disoccupazione è aumentato di quattro punti per medici, veterinari, architetti e laureati in giurisprudenza.


© RIPRODUZIONE RISERVATA