Studenti e ricercatori

Il Miur scrive ai rettori: serve incontro su corsi d’inglese

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Un incontro per programmare l'offerta formativa degli atenei dei prossimi due anni alla luce della recente sentenza del Consiglio di Stato che ha detto no ai corsi di laurea esclusivamente in lingua inglese. Lo annuncia il ministero dell’Istruzione in una lettera alla Conferenza dei rettori (Crui).

La lettera
Il Consiglio di Stato ha stabilito che gli atenei possono «affiancare all'erogazione di corsi universitari in lingua italiana corsi in lingua straniera, anche in considerazione della specificità di determinati settori scientifico-disciplinari». Alla luce di «questa importante pronuncia giurisprudenziale» il ministero - si legge nella lettera inviata ai rettori - «ritiene necessario e urgente» un incontro per «condividere» le «modalità più opportune per programmare l'offerta formativa dei prossimi anni accademici anche in considerazione del fatto che l’offerta formativa per l’anno accademico 2018-2019 è ormai stata avviata» e, dunque, resta invariata.


© RIPRODUZIONE RISERVATA