Studenti e ricercatori

Amazon premia gli studenti innovatori di Tor Vergata

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Un team di quattro studenti di Tor Vergata si è aggiudicato l’innovation award, il premio organizzato da Amazon, il colosso mondiale del commercio elettronico, destinato al miglior progetto in grado di trovare soluzioni innovative per la consegna dei prosotti acquistati on line.

Il premio
Giunti alla seconda edizione, gli «innovation award» sono un contest lanciato da Amazon in Italia in collaborazione con alcune università, con l’obiettivo di stimolare gli studenti a mettere in gioco le proprie conoscenze e la propria creatività elaborando idee e soluzioni originali ed innovative, anche grazie all’uso di nuove tecnologie. La prima edizione, quella del 2016, ha visto il coinvolgimento degli studenti del Politecnico di Milano. Quest’anno l'iniziativa si è svolta parallelamente in tre città: Torino, in partnership con il Politecnico e l'Università degli Studi; Roma con l'Università degli Studi Tor Vergata; Milano, con il Politecnico. Nelle tre città hanno partecipato al contest complessivamente oltre 400 studenti. Oltre alla tappa romana, il 7 settembre a Torino sono stati premiati gli studenti dell'Università degli Studi e del Politecnico, e il 25 settembre a Milano saranno premiati quelli del Politecnico milanese. “Last mile deliveries”, ovvero l'organizzazione del percorso finale di consegna dei prodotti acquistati, è il tema della seconda edizione degli Amazon Innovation Award, sul quale gli studenti dell’università di Tor Vergata, in team di tre-cinque persone, si sono sfidati elaborando un progetto originale.

Il progetto vincitore
Tutti gli studenti che hanno aderito all’iniziativa hanno avuto modo di visitare il centro di distribuzione Amazon di Castel San Giovanni per vedere da vicino come opera la logistica di Amazon. Gli elaborati presentati dagli studenti sono stati valutati da una giuria composta da manager di Amazon. Ad aggiudicarsi il primo premio è stato il team composto da Alessandro Lidano Leonelli, Simone Nucci, Michele Maregrande e Davide Salatino, che ha sviluppato un modello fortemente orientato alle esigenze del cliente, basato sull'integrazione di più sistemi e mezzi per la consegna per massimizzare la flessibilità e l'efficienza del processo. Il progetto prevede un dialogo costante tra il cliente e il corriere incaricato della consegna, per garantire la massima probabilità di successo della consegna e include inoltre un elaborato sistema di offerta geolocalizzata in tempo reale dei prodotti non consegnati. I quattro studenti sono stati premiati con un viaggio premio a Seattle, che include la visita ad alcuni dei più innovativi centri di distribuzione di Amazon.


© RIPRODUZIONE RISERVATA