Studenti e ricercatori

Università: Oxford e Cambridge al top. Solo Pisa con Sant’Anna e Normale tra le top 200

di Marzio Bartoloni

Oxford si conferma l’università numero uno al mondo anche quest’anno, seguita dalla “sorella” Cambridge che scala due posizioni rispetto all’anno scorso. Mentre nel gradino più basso del podio c’è il California Institute of technology. Con tutte le prime dieci posizioni del nuovo ranking del Times Higher education occupate dai più noti atenei inglesi. La sola eccezione è Zurigo, decima. Anche quest’anno sono solo due le università italiane nella top 200, entrambe di Pisa. Una conferma che l’eccellenza accademica italiana si concentra sotto la Torre pendente, anche se nella nuova classifica è più avanti il Sant’Anna al 155esimo posto (l’anno scorso era 190esimo), mentre la Normale scende alla posizione 184 dalla 137esima.

Il nuovo ranking
Come ogni anno, «Times higher education» ha stilato la lista delle 200 migliori università del mondo, una selezione realizzata tenendo conto di diversi fattori tra cui qualità dell’istruzione, il livello della ricerca, l’apertura all’internazionalizzazione, il numero di studenti stranieri, la competenza dello staff, i servizi, i rapporti con le imprese. La top ten è completata da Standford, Mit, Harvard, Princeton, Imperial college di Londra, Chicago e l’Eth di Zurigo. Il quattordicesimo ranking del Times conferma anche l’avanzata delle università cinesi: sono ben sette nelle prime 200, di cui 2 tra le prime 50, con Pechino (27°), seguita dalla Tsinghua university (30°). L’ateneo asiatico più in alto in classifica resta quello di Singapore che sale al 22esimo posto. «La crescita dell'Asia sta diventando una seria minaccia per l’Europa», avverte la nota del Times: l’Europa ora ha sette istituti nella top 30, mentre l’Asia ne ha tre (l’anno scorso erano dieci contro due). Il Vecchio continente comunque mantiene il primato nella top 200 con 101 università.

Solo Pisa difende i colori italiani
Come detto tra le prime 200 università del mondo ci sono solo due atenei italiani. Si tratta della Normale di Pisa (184esima) e la Scuola Superiore Sant’Anna (155esima). Due atenei, di dimensioni contenute, che rappresentano un’eccellenza anche nel panorama internazionale. Non è un caso che i due poli accademici stiano lavorando anche a un progetto di federazione che probabilmente migliorerebbe ancora le loro performance nel confronto internazionale. Solo la Spagna, tra i big europei, piazza come noi solo due atenei nella top 200. Se l’Inghilterra ne conta una trentina nel nuovo ranking, la Germania arriva a quota 17 con il Lmu di Monaco al 34esimo posto. Molto bene anche le università d’Olanda con 9 università (Amsterdam è 59esima) tra le prime 200. Sono invece sei gli atenei francesi nel nuovo ranking del Times: il più in alto in classifica è Parigi al 72esimo posto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA