Studenti e ricercatori

Dottorandi innovativi, al Polimi la borsa di studio finanziata dall'azienda leader nel facility management

di Al. Tr.

Una borsa di studio da 60mila euro per un dottorato di ricerca sull'innovazione del facility management. È quella messa a disposizione dal Politecnico di Milano e co-finanziata dalla Nbi Spa (Gruppo Astaldi), azienda leader nei campi dell'impiantistica, dei servizi integrati, delle riqualificazioni energetiche e della realizzazione di impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili.

Il bando
La borsa di dottorato - il cui tema riguarda le innovazioni nei serivi di gestione degli impianti tecnologici e le applicazioni della cosiddetta Internet of things (Iot) - è destinata a un candidato, spiega una nota della Nbi Spa, e si svolgerà da novembre 2017 a ottobre 2020. Il principale campo di applicazione della ricerca sono le strutture sanitarie - di varia dimensione - italiane ed estere. Le indagini, le sperimentazioni e la ricerca di modelli innovativi di gestione di servizi tecnici,si legge ancora nella nota, saranno condotte analizzando sia erogazioni di servizi su edifici esistenti sia le modalità di impostazione del servizio a partire dalla fase di progettazione dell'infrastruttura.
Il dottorando sarà supportato (, ecc.) da un'azienda di rilievo del Facility Management tecnologico per le attività di tutoraggio, stage e per i casi di studio. Al termine della formazione, il ricercatore avrà l'opportunità di entrare subito in contatto con una realtà imprenditoriale internazionale del settore della gestione e realizzazione di impianti tecnologici di strutture complesse.
Tutte le informazioni sul bando sono disponibili sul sito dell'azienda (www.nbispa.com ) e su quello del Politecnico di Milano (www.polimi.it ) .


© RIPRODUZIONE RISERVATA