Studenti e ricercatori

Diritto allo studio, confermate le soglie Isee e Ispe

S
2
4Contenuto esclusivo S24

La ministra dell’Istruzione Valeria Fedeli ha appena firmato il decreto ministeriale con l’aggiornamento delle soglie Isee-Ispe per l’anno accademico 2017/2018. In realtà il decreto non tocca le soglie che erano già state ampiamente modificate l’anno scorso dall’ex ministro Stefania Giannini che le aveva portate rispettivamente a 23mila e a 50mila euro (nello scorso anno accademico erano a 21mila e 35mila).

Un intervento, quello dell’ex ministro, giustificato dal fatto che il nuovo meccanismo di calcolo dell’Isee entrato in vigore nel 2016 aveva escluso una fetta importante della platea dei beneficiari delle borse di studio. Ora nei giorni scorsi è arrivato il via libero al nuovo decreto ministeriale che di fatto prevede che per l’anno accademico 2017/2018 i limiti massimi dell'Indicatore della situazione economica equivalente (Isee), e i limiti massimi dell'Indicatore della situazione patrimoniale equivalente (Ispe), rimangono invariati, come detto, a 23 mila e a 50 mila euro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA