Studenti e ricercatori

Alla Sapienza biblioteche aperte 24 ore su 24 con la nuova card per gli studenti

di Alessia Tripodi

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Per gli studenti della Sapienza biblioteche aperte anche di notte con la nuova card digitale unificata. Una tessera grazie alla quale gli iscritti potranno non solo accedere a tutti i servizi dell'ateneo romano, ma anche ottenere sconti nei cinema, musei e teatri e nei negozi convenzionati. La card sarà presentata oggi a Roma dal rettore Eugenio Gaudio, in occasione dell'inaugurazione della nuova sala di lettura "A. Ghizzetti" nella sede di Ingegneria civile di via Scarpa, a due passi dalla Facoltà di Economia.

La nuova card
Oltre ai dati anagrafici, la tessera è corredata da una fotografia, che viene rilasciata attraverso la piattaforma Infostud e inviata direttamente a casa. La card, spiegano dalla Sapienza, rappresenta anche una «certificazione sicura e aggiornata» dell'iscrizione all'università: un link riportato sulla tessera consente infatti la verifica in tempo reale dello stato di validità. «Con l'apertura della sala - sottolineano dall'ateneo romano - la Sapienza si conferma il primo ateneo romano, e tra i primi in Italia, a offrire spazi di studio aperti tutta la notte ai propri studenti».

Biblioteca hi-tech
Le postazioni della biblioteca "A. Ghizzetti" sono complessivamente 70, che si aggiungono alle 142 delle altre due sale "h24" presenti nella Città universitaria. Lo spazio è pensato per l'accesso agli studenti disabili e attrezzato con un circuito chiuso di videosorveglianza, collegato al sistema di sicurezza e di vigilanza notturna dell'Ateneo. Nella sala è attivo il WiFi e tutti i banchi sono dotati di torrette elettriche per l'utilizzo dei servizi informatici. Sono stati anche installati impianti per il controllo degli accessi, l'autoprestito e l'antitaccheggio con tecnologia Rfid, in vista dell'attivazione dei servizi del Sistema bibliotecario Sapienza - Sbs.


© RIPRODUZIONE RISERVATA