Studenti e ricercatori

Uninettuno promossa dall’Anvur


Uninettuno promossa a pieni voti dall’Anvur: è risultata la migliore tra le prime cinque
università a distanza finora accreditate dall’Agenzia di valutazione (sugli altri sei atenei che completano il “pacchetto” delle telematiche l’Agenzia di valutazione si deve ancora pronunciare).
La rigorosa valutazione dell’Anvur, che ha carattere biennale ed è necessaria per ottenere l’accreditamento da parte del ministero dell’Università, «ha ribadito l’eccellenza di un
modello didattico e organizzativo che non ha paragoni in Italia» sostiene Uninettuno in una nota ricordando la sua offerta formativa: corsi universitari in cinque lingue (italiano, inglese, francese arabo e greco), sei facoltà, venticinque corsi di laurea e oltre 140 sedi d’esame nel mondo. «Uninettuno non è nuova ai pubblici riconoscimenti, anche in seno alla comunità scientifica. E’ del 2010, infatti - ricorda la nota - il marchio di qualità E-xcellence assegnatole dall’Eadtu (European association of distance teaching universities) per il miglior modello di e-learning e di appena tre anni fa l’International e-learning award».


«L’elemento distintivo della nostra università, - osserva la rettrice Maria Amata Garito - è dato da un modello psico-pedagogico che non ha uguali in Italia e nel mondo e su cui si basa la nostra piattaforma didattica, che è il frutto di oltre 25 anni di esperienza. Sono molto orgogliosa di rivendicare un modello che ci consente di raggiungere migliaia di studenti di oltre 163 Paesi del mondo e che fa di noi una vera e propria università globale». Garito ricorda, infine, le 50 borse di studio messe a disposizione lo scorso autunno per studenti rifugiati.


© RIPRODUZIONE RISERVATA