Studenti e ricercatori

Erasmus, nel 2015/2016 mobilità in aumento del 10% e quasi 1.000 borse di tirocinio in più

di Alessia Tripodi

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Erasmus, in un anno la mobilità degli studenti all'estero è cresciuta del 10% e i giovani hanno potuto contare su mille borse di tirocinio in più per sperimentare stage in aziende oltre confine. La Spagna resta tra le destinazioni preferite dagli studenti italiani, ma crescono i soggiorni di studio nei paesi dell'Europa orientale. Sono i risultati per l'anno 2015/2016 del programma Ue pià famoso, che quest'anno festeggia i suoi trent'anni.

Mobilità in aumento
Nel 2015/2016, secondo i dati diffusi da Indire, sono stati 33.977 i giovani in mobilità Erasmus per studio o tirocinio (+10%) e le borse per tirocini internazionali hanno raggiunto quota 7.666. Le destinazioni "storiche" - Spagna, Francia, Germania, Regno Unito - mantengono il loro primato, ma Indire sottolinea che nel corso degli anni la mobilità si è diversificata, con un aumento dei giovani europei che scelgono i paesi dell'Est Europa per motivi di studio e tirocinio. Se si considera la mobilità per "blocchi" di paesi (Sud, Nord, Est e Ovest), tra il 2006 e il 2015 la mobilità verso gli atenei dell'Est, infatti, è aumentata in media del 34%, contro un incremento dell'11% verso i paesi settentrionali e occidentali e dell'8,4% verso l'Europa del Sud.
Per quel che riguarda gli studenti italiani, il numero di chi ha optato per un ateneo dell'Est non ha superato quota mille fino al 2009/2010 - sottolinea Indire - per poi arrivare a quasi 3mila nel 2015/2016. Numeri che, comunque, restano ben lontani da quelli relativi ai soggiorni degli italiani nelle università del resto d'Europa.

Spagna sempre in testa, cresce la Polonia
Guardando, invece, alla mobitlità per singolo paese - spiega ancora Indire - in testa si conferma la Spagna, che nel 2015/2016 ha accolto 9.903 studenti italiani impegnati in corsi presso gli atenei spagnoli o in tirocini nelle aziende locali. Crescono gli scambi con la Polonia, che nel 2015/2016 ha accolto 1.240 studenti italiani, mentre 1.572 studenti polacchi hanno studiato o svolto un tirocinio nel nostro Paese.


© RIPRODUZIONE RISERVATA