Studenti e ricercatori

A Bologna corsi trasversali per studenti di tutte le facoltà

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Gli studenti dell’università di Bologna, di qualsiasi facoltà, potranno seguire corsi trasversali di orientamento al lavoro, imprenditorialità, ricerca documentale, intelligenza creativa. Fino alla lingua italiana, anche dopo la denuncia di numerosi accademici sulle
scarse competenze linguistiche degli studenti.

Già dal semestre che sta cominciando, nell’ambito delle attività a libera scelta, gli studenti potranno scegliere tra un gruppo di materie che rientrano nelle cosiddette “soft skills”,
competenze non strettamente legate al corso di studio, ma comunque importanti nella formazione. Sempre di più quello di cui le aziende sono affamate, nella ricerca del personale, con un peso notevole nella scelta tra un candidato e un altro, non sono tanto le competenze tecniche (o hard skills) bensì le competenze trasversali.Per questo progetto è arrivato
il via libera del Senato Accademico. Corrisponderanno, di norma, a 3 crediti e 15 ore, sulla base di quanto individuato dal gruppo di riferimento d’ateneo del progetto e concordato con i docenti degli ambiti disciplinari coinvolti. Dopo la prima fase di sperimentazione, nel prossimo anno accademico, potranno esserci altre iniziative per l’acquisizione di competenze trasversali in ambiti quali le lingue straniere, il pensiero computazionale, l’uguaglianza di genere e la sostenibilità sociale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA