Studenti e ricercatori

Dai laboratori al mercato: 11 italiani tra i vincitori del bando «Proof of concept» nel 2016

di Mar.B.

Sono undici i ricercatori italiani scelti nel 2016 dal Consiglio europeo della ricerca -l’Erc - e premiati con un finanziamento di 150mila euro per portare le loro scoperte dai banchi del laboratorio al mercato. Numeri non proprio esaltanti, ma che comunque mostrano una certa vivacità dei ricercatori italiani che hanno conquistato un po’ meno del 10% dei finanziamenti che l’anno scorso sono arrivati a 133 scienziati europei. Dietro comunque a tedeschi, inglesi, francesi e spagnoli.

Il bando «Proof of concept» è rivolto agli i scienziati che hanno già vinto borse di ricerca del Consiglio europeo della ricerca e che vogliono portare le loro idee sul mercato, coprendo aspetti come i costi della proprietà intellettuale, lo sviluppo tecnico del progetto e le ricerche di mercato. Come detto sono undici gli italiani che hanno conquistato il finanziamento per provare a rendere spendibile sul mercato le loro ricerche. Di questi tre sono del Politecnico di Milano, uno della Fondazione Telethon, altri tre finanziamenti sono destinati rispettivamente all’Iit di Genova, al Politecnico di Torino e all’università Tor Vergata di Roma. Infine altri 4 ricercatori selezionati dall’Erc arrivano rispettivamente dall’Ifom di Milano, dalla Sissa di Trieste, dal Scuola normale di Pisa e dall’Imt di Lucca.


© RIPRODUZIONE RISERVATA