Studenti e ricercatori

La Luiss premiata in Usa dalla Wharton School e in Italia da Fondazione Olivetti

di Alessia Tripodi

S
2
4Contenuto esclusivo S24

La Luiss Guido Carli ha vinto il Bronze Award nella categoria Ethical Leadership ed è finita in short list con un secondo progetto nella categoria Nurturing Employability. I premi sono stati assegnati nell'ambito della conferenza ReimagineEducation organizzata dalla Wharton School dell'università della Pennsylvania, che ha valutato oltre 800 candidature di altrettanti atenei. Nell'ambito della formazione alle soft skills, in questi giorni l'ateneo romano ha ricevuto anche un premio della Fondazione Olivetti.

Lo Storto: c'è bisogno di laureati capaci di affrontare problemi complessi
«Il mondo in continua evoluzione - spiega il direttore generale della Luiss, Giovanni Lo Storto - ha bisogno di laureati capaci di pensare in modo critico e affrontare i problemi complessi con creatività e resilienza, competenze che non possono essere garantite dalla sola preparazione accademica, che pure resta necessaria». E dunque «accanto a questa - ha aggiunto - considerata oggi come elemento di partenza, la 'highereducation' deve infatti innestare elementi nuovi: curiosità, capacità di apprendere, pensiero sistemico, visione ampia, autoconsapevolezza». «Gli studenti devono imparare a ragionare in maniera orizzontale, arricchendo i loro curricula con esperienze diverse che li portino a diventare ‘apprenditori'. La vittoria a Wharton – conclude Lo Storto – ne è una dimostrazione significativa».

I programmi "soft skills"
Basati su una cosiddetta formazione "larga", fatta di apprendimento non frontale e non (solo) formale, ma problem ed experienced based, i programmi di soft skills della Luiss sono attività innovative, dal forte contenuto pratico, proposte all'interno di tutti i corsi di laurea, sia triennali che magistrali, che spaziano dal volontariato ai laboratori per l'imprenditorialità. Fra questi, i percorsi disponibili tra i laboratori di Ers – Etica, Responsabilità e Sostenibilità - che mirano ad arricchire il profilo di ciascuno studente con competenze utili a comprendere il mondo che cambia. Negli ultimi tre anni, fanno sapere dalla Luiss, questi percorsi hanno coinvolto quasi 3mila studenti ogni anno.

Premio Adriano Olivetti
Sempre in questi giorni, le attestazioni di merito alla Luiss sono arrivate anche dall'Italia: la giuria della seconda edizione del Premio Adriano Olivetti per l'eccellenza nella formazione ha riconosciuto il progetto 'Training opportunities and Soft Skills" come il migliore nell'area tematica Etica e Responsabilità Sociale e nella categoria Università e Scuole.


© RIPRODUZIONE RISERVATA