Studenti e ricercatori

Le università Usa fanno il pieno di studenti stranieri: superato il milione di iscritti dall’estero

di Marzio Bartoloni

S
2
4Contenuto esclusivo S24


Boom di studenti stranieri nelle università americane. Nell’anno accademico 2015-2016 è stata superata per la prima volta la soglia di un milione di iscritti, il 7% in più rispetto all'anno precedente e quasi il doppio rispetto a un decennio fa. Cinesi e indiani scelgono di più gli Usa. Gli italiani non rientrano tra le prime 25 nazionalità degli studenti che vanno oltreoceano. L’Italia pèrò è la seconda destinazione dei ragazzi americani: in 33mila hanno deciso di studiare da noi (+8,3%).

Destinazione college Usa
Nell’anno accademico 2015/2016 gli studenti stranieri nei college americani o altri istituti terziari hanno raggiunto la quota record di 1.043.839 iscritti (+7,1%) su venti milioni di popolazione studentesca complessiva della formazione terziaria . In pratica un iscritto su 40 viene da un altro Paese per studiare qualche settimana o un anno accademico intero. In dieci anni il loro numero è raddoppiato (erano 564.766 nel 2005/2006). Stando al rapporto «Open Door» , curato dall’Institute of International Education, la Cina è il Paese che manda più giovani a studiare negli Stati Uniti, mentre l’India è seconda. Colpisce il dato dei cinesi che hanno raggiunto quota 328.547 (+8,1%) e gli indiani 165,918 (+24,9%) mentre i sauditi sono 61,287 sauditi (+2.2%). I primi studenti europei sono gli inglesi - dodicesimi - con 11599 iscritti (dopo gli iraniani) e poi tedeschi (10.193), francesi (8.743) e spagnoli (6.143) all’ultimo dei posti censiti dallo studio (il 25esimo). Gli italiani dunque non emergono in questa graduatoria. Le mete più gettonate da studenti stranieri sono la New York University (15.543), la University of Southern California (13.340 ), l’Arizona State University - Tempe (12.751) e la Columbia University (12.740).

Dove vanno gli studenti americani
Se gli italiani non sono tra i più “entusiasti” - visti anche gli alti costi da sostenere - a fare le valigie per raggiungere l’altra sponda dell’oceano per studiare (si stimano 5mila studenti all’anno) gli americani scelgono invece sempre di più il nostro Paese, che è la seconda destinazione dopo l’Inghilterra perferita dagli studenti Usa. Dei 304mila ragazzi americani che vanno all’estero la metà circa sceglie l’Europa. Di questi 38.189 (-0,2%) sono andati in Inghilterra, 33.768 (+8,3%) in Italia e 28.325 (+5,1%)in Spagna. Dopo l’Europa in 49.312 hanno scelto il Sud America mentre in 36.290 l’Asia. Va detto che, se è vero che molti studenti cinesi vanno all’estero per perfezionare la propria educazione, sono anche molti quelli che scelgono il Paese asiatico: fino a dieci anni fa erano pochissimi i ragazzi stranieri che andavano in Cina a studiare, l’anno scorso sono stati 397.635, il 36% in più rispetto al 2011, stando ai dati del Governo di Pechino.


© RIPRODUZIONE RISERVATA