Studenti e ricercatori

Ad Architettura cala la scure sul numero chiuso: 826 posti in meno

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Sono oltre 800 - per l’esattezza 826 - i posti in meno per l’accesso ad Architettura nel prossimo anno accademico 2016-2017. La conferma del taglio al numero di posti disponibili è contenuto nel decreto che definisce le immatricolazioni per ateneo appena pubblicato dal Miur.

Saranno in tutto 6991 le “caselle” disponibili in tutta Italia. L’Università che conta più posti è il Politecnico di Torino (460), seguito dalla Sapienza di Roma (340) e da Venezia (246 posti per ciascuno dei due corsi attivati: architettura, costruzione, conservazione: architettura: tecniche e culture del progetto). Architettura, va detto, in alcuni casi non ha raggiunto il numero degli iscritti consentiti, colpita com’è da una sorta di disaffezione per questa laurea magistrale. «Proprio in questa facoltà spesso si verifica il paradosso che gli aspiranti studenti sono in numero inferiore rispetto ai posti disponibili e il ministero - ha spiegato nei giorni scorsi l’Udu, l’unione degli universitari - anziché prenderne atto e andare verso il libero accesso, decide di mettere a bando meno posti: una scelta del tutto insensata».


© RIPRODUZIONE RISERVATA