Studenti e ricercatori

Dalle Fondazioni bancarie un bando da 400mila euro per giovani ricercatori

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Agevolare la mobilità dei ricercatori con premi da 3mila a 4mila euro. Questo l’obiettivo del bando «Young investigator Training Program» promosso dalle Fondazioni bancarie che per il secondo anno consecutivo confermano il loro impegno a favore della collaborazione internazionale fra centri di ricerca. Il bando è destinato a giovani ricercatori che, per almeno un mese, lavoreranno presso i centri di ricerca italiani che aderiranno all'iniziativa.

Il bando
Il budget complessivo delbando ammonta a 400mila euro e saranno assegnati fino a un massimo di 110 premi, dell'importo di 3mila euro per i giovani ricercatori dell'area europea e di 4mila euro per i giovani ricercatori dell'area extra-europea. L’obiettivo di Acri e delle Fondazioni associate è, infatti, di agevolare la mobilità dei giovani ricercatori.
Il bando consente ai giovani ricercatori, italiani e stranieri impegnati in strutture di ricerca all'estero, di stabilire e consolidare rapporti con gruppi di ricerca italiani per la definizione di programmi di interesse comune nonché di inserirsi nell'attività dei centri ospitanti attraverso la produzione di lavori e di partecipare a congressi internazionali che si svolgeranno in Italia nel periodo 1° gennaio - 31 dicembre 2017.

Come partecipare
Del bando Acri sono destinatari le università, gli istituti di ricerca di natura pubblica e/o privata e altri enti di ricerca, purché non aventi fini di lucro e impegnati attivamente nel settore della ricerca scientifica e tecnologica. Agli enti ospitanti selezionati verrà assegnato un contributo per spese di segreteria fino a un massimo di 4 mila euro. I risultati della selezione saranno comunicati entro il 30 novembre 2016. Il testo del bando e il modulo di partecipazione devono essere presentati entro il 31 agosto 2016 mediante posta elettronica certificata aacri.ricerca@pec.it.


© RIPRODUZIONE RISERVATA