Pianeta atenei

Il ricercatore ha diritto al riconoscimento del servizio svolto come assegnista

di Andrea Alberto Moramarco

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Al ricercatore universitario spetta il diritto al riconoscimento, ad ogni effetto di legge, di carattere giuridico ed economico, del servizio pregresso svolto come assegnista di ricerca, in quanto tale figura è del tutto equiparabile a quella dei titolari di borsa di studio menzionati nell’articolo 7 della legge 28/980, richiamato dall’articolo 103 del Dpr 382/1980. A ribadirlo è il Tar dell’Aquila con la sentenza 312/2016. La vicenda La vicenda prende le mosse dalla richiesta presentata all’università di ...


Quotidiano della Scuola

Scuola24 è il nuovo sistema informativo multimediale riservato a Docenti e Dirigenti scolastici, personale delle Università, Enti di Ricerca ed Istituzioni.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?