Studenti e ricercatori

Si chiama «Compasses» la rete di atenei europei che valuta le competenze trasversali

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Individuare le migliori best pratice per costruire metodologie e strumenti per valutare l’efficacia della formazione professionale tra gli studenti, con un focus particolare alle competenze trasversali. È questo l’obiettivo di CompAssess , un progetto di ricerca sviluppato da un consorzio europeo di università che comprende oltre a Portogallo, Regno Unito, Spagna e Danimarca anche l’Italia rappresentata dalla Libera università di Bolzano.

Gli obiettivi del Consorzio
La sfida per i ricercatori di questo Consorzio è quella innanzitutto di individuare le migliori best practice condividendo le esperienze. Poi l’obiettivo è creare una metodologia e uno strumento di assessment, cioè di valutazione, della formazione professionale e delle competenze cosiddette trasversali per arrivare a una serie di raccomandazioni. Lo strumento consiste in una griglia con indicatori che consentono di effettuare tale valutazione«Ci siamo occupati di formazione professionale, un ambito mappato dalle istituzioni europee perché molto vicino al mercato del lavoro», spiega Federica Viganò, ricercatrice e docente di Economia nel corso di laurea in Scienze della Comunicazione e Cultura, che ha coordinato il progetto per la Libera Università di Bolzano.
«Nello specifico noi abbiamo lavorato - sottolinea ancora Viganò - sul contesto teorico e sull’analisi delle buone pratiche che ci ha permesso di individuare indicatori solidi e significativi».

I partner coinvolti
Tra i diversi Paesi coinvolti - oltre all'Italia, Portogallo, Regno Unito, Spagna e Danimarca - esistono sostanziali differenze per quanto riguarda l’offerta di formazione professionale. Alcuni stati offrono già percorsi di insegnamento delle competenze trasversali, altri stanno ancora muovendo i primi passi in questa direzione. Nel dettaglio, oltre alla Libera Università di Bolzano, gli altri partner del progetto di ricerca sono: Aalborg University e EUC - SYD Vocational Educational Centre South (Danimarca), Tknika San Sebastian e Mondragon Unibertsitatea (Paesi Baschi, Spagna), Sociedade Portuguesa de Inovação (Portogallo), Tangram (Italia), Northern Regional College (Regno Unito). Tre gli incontri (l’ultimo il più recente a Bolzano) già organizzati dal Consorzio con la presentazione dei primi risultati sullo stato dell’arte della formazione professionale e delle competenze trasversali. L’evento finale si svolgerà in Spagna quando saranno presentati gli indicatori e anche le raccomandazioni finali.


© RIPRODUZIONE RISERVATA