Studenti e ricercatori

Sant’Anna di Pisa, gli studenti diventano consulenti delle imprese

di Al. Tr.

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Arrivano gli studenti-consulenti per dare nuova energia ad aziende e imprese che vogliono crescere con idee innovative in settori strategici come economia e analisi di mercato, comunicazione e social media, marketing, informatica e ingegneria. Sono 23 allievi della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa che mettono al servizio delle imprese la formazione di eccellenza con «Jebe », acronimo di Junior enterprise business & engineering.

Il progetto
Gli introiti delle "consulenze'" restano a beneficio degli associati di Jebe e saranno interamente reinvestiti in formazione. Del resto questa formula, spiega una nota dell’ateneo pisano «garantisce vantaggi a tutti, sia alle aziende che ottengono servizi a valore aggiunto, che agli allievi che entrano in contatto diretto con il mondo delle imprese e che possono autofinanziarsi un’ulteriore formazione». Quello della Junior enterprise a cui si ispira Jebe è un modello affermato in Europa, dove sono attivi 280 team, e si sta affacciando in Italia con i suoi 10 gruppi concentrati al Nord, in Toscana un altro gruppo che muove i primi passi a Firenze.
Il team della Sant'Anna è il primo di una scuola universitaria superiore ed è il solo in Italia a offrire servizi per l’ingegneria, nel campo dell’informatica (dai siti internet allo sviluppo di app al social media marketing) e in quello più tecnico, con servizi di progettazione. «La sfida - commenta il presidente di Jebe, Antonello Congedo - è convincere le aziende che il dinamismo e la freschezza delle idee di studenti intraprendenti dà un reale valore aggiunto. A conferma di quanto i nostri servizi siano in linea con il mercato, siamo già impegnati su tre progetti».


© RIPRODUZIONE RISERVATA