Studenti e ricercatori

Intesa tra Luiss e Cisl per avvicinare gli studenti al mondo del lavoro

Favorire l’incontro tra gli studenti e il mondo del lavoro sotto il segno della formazione, della ricerca e della didattica. A questo punta l’accordo siglato ieri tra la Luiss e la Cisl che lavoreranno insieme con iniziative come la creazione di osservatori a tema, seminari di studio, consulenze, ricerche, stage e tirocini per studenti e lezioni tenute dai rappresentanti del sindacato. «Questa intesa - ha detto la presidente dell’ateneo intitolato a Guido Carli, Emma Marcegaglia - rappresenta l’avvio di un nuovo percorso di contaminazione di idee, concetti, visioni e know-how tra due realtà che hanno a cuore la formazione degli studenti di oggi, che saranno i lavoratori di domani». Con questo accordo «si promuove l’interazione tra due realtà storiche del panorama italiano: da un lato la Cisl, un’organizzazione sindacale al passo con i tempi, e dall’altro la Luiss, l’università a vocazione internazionale per eccellenza, capace di aprirsi ai cambiamenti nel mondo del lavoro con risposte sempre innovative».

«La formazione dei giovani - ha sottolineato la segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan - è uno dei fattori più importanti per la competitività del nostro sistema economico e per il futuro del paese. Per questo siamo convinti che questa collaborazione costituisca un arricchimento comune e possa aiutare i giovani studenti a comprendere meglio i cambiamenti e le nuove esigenze del mondo del lavoro». «Speriamo anche - ha aggiunto - che questa convenzione possa servire a far conoscere l’importanza di un sindacalismo responsabile e non antagonistico nel nostro paese». Il direttore generale della Luiss Giovanni Lo Storto ha sottolineato infine come per gli studenti che faranno i tirocini nella Cisl sarà l’occasione «non solo per vivere un’esperienza professionale, ma anche per vivere da vicino le attività cruciali di un sindacato».


© RIPRODUZIONE RISERVATA