Studenti e ricercatori

L’importo delle borse di studio universitarie resta immutato

S
2
4Contenuto esclusivo S24

L’importo delle borse di studio universitarie non cambia. Il ministero dell’Istruzione ha deciso di non tenere conto della variazione negativa dell’inflazione registrata nella nota di febbraio dell’Istat e pari a -0,1 per cento. Confermando anche per l’anno accademico 2016/2017 gli stessi importi minimi determinati per il 2015/2016.

I valori
Con un decreto ministeriale ad hoc il Miur ha rinviato espressamente all’articolo 1, comma 3, del dm 14 luglio 2015 n. 486. Che stabilisce: «Per l’anno accademico 2015/2016 gli importi minimi delle borse di studio, stabiliti per l’anno accademico 2014/2015 secondo la tipologia degli studenti in euro 5.108,14, in euro 2.816,04 e in euro 1.925,37 sono aggiornati per effetto della variazione dell'Indice generale ISTAT di cui al comma 1 e, pertanto, sono così definiti:
a) studenti fuori sede euro 5.118,36
b) studenti pendolari euro 2.821,67
c) studenti in sede euro 1.929,22».


© RIPRODUZIONE RISERVATA