Studenti e ricercatori

Classifica Qs, Bocconi e Politecnico tra le 10 migliori università al mondo

di Alessia Tripodi

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Il Politecnico di Milano e la Bocconi sono tra le 10 migliori università al mondo rispettivamente per arte e design e per business e management. Ottime performance anche per la Sapienza di Roma, 15esima al mondo per l’archeologia, e per il Politecnico di Torino, che si piazza al 18esimo posto per l’ingegneria civile e industriale. Sono i dati contenuti nella sesta edizione dei Qs World University Rankings per materie, la nuova classifica pubblicata ieri (e consultabile su www.topuniversities.com ) che analizza le performance degli atenei di tutto il mondo in 42 discipline. La lista, che certifica il dominio internazionale di Harvard e del Mit, classificati in 24 materie e al primo posto in ben 12 materie ciascuno, è stata realizzata sulla base delle valutazioni di a 76.798 accademici e 44.426 datori di lavoro e analizzando 28.5 milioni di paper di lavori di ricerca e più di 113 milioni di citazioni tratte dal database bibliometrico di Scopus/Elsevier.

Le performance italiane
Dopo il decimo posto di Politecnico di Milano e Bocconi - miglior piazzamento italiano - ottimi risultati anche per l’Alma Mater di Bologna, che, classificandosi in 33 discipline, è la più rappresentata. La migliore performance dell’Alma Mater é il 36esimo posto in archeologia, seguito dal 48esimo in veterinaria.
La Bocconi é anche 17esima per economia e 28esima per contabilità e finanza, mentre il Polimi si posiziona anche al 14esimo posto in ingegneria civile, al15esimo in architettura e al 18esimo in ingegneria meccanica. Il Politecnico milanese ottiene inoltre altri due piazzamenti tra le top 50 in ingegneria elettronica (43esimo) e scienza computazionale (48esimo), oltre ad altri sette piazzamenti nel ranking.
La Sapienza di Roma, dicono ancora i dati Qs, si classifica in 31 delle 42 discipline, ottenendo il miglior risultato in archeologia (15esima al mondo) e in fisica e astronomia (32esimo).
Tra le altre università italiane che si piazzano tra le prime 50 al mondo ci sono il Politecnico di Torino, 37esimo per ingegneria civile, 40esimo per ingegneria elettronica e 50esimo per architettura. L’università degli Studi di Milano é 47esima per veterinaria, mentre l’European University Institute è 44esimo per scienze politiche e studi internazionali.
«Anche se gli atenei di Usa e Regno Unito occupano ancora la maggior parte delle prime posizioni - ha detto Ben Sowter, capo del dipartimento intelligence di QS - questo nuovo ranking ha dimostrato che l’eccellenza può essere trovata in un numero crescente di Paesi. Nazioni quali Italia, Austria, Sud Africa, Finlandia, Brasile, Cina e Svezia - aggiunge Sowter - figurano fra Ie prime dieci delle nostre classifiche e la nostra nuova top 100 per discipline delle arti e dello spettacolo riconosce l’eccellenze accademiche in 27 paesi diversi, mentre la nostra top 100 per ingegneria mineraria ne individua ben 26».



© RIPRODUZIONE RISERVATA