Studenti e ricercatori

Al via il career day for legal alla Luiss: oltre 50 studi a caccia di giovani talenti

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Parte oggi il «Career day for legal», il primo grande evento di orientamento dedicato al mondo delle professioni legali rivolto a studenti e laureati dell’ateneo, al quale parteciperanno oltre 50 istituzioni fra studi legali, banche, organizzazioni non-profit, enti pubblici e organizzazioni internazionali alla ricerca di giovani per opportunità di stage o di lavoro, in Italia e all’estero. E sempre oggi allo stesso evento quattro ragazze e un ragazzo tutti del Dipartimento di Giurisprudenza della Luiss, profilo internazionale, ritireranno un premio speciale: saranno loro infatti i concorrenti agguerriti della finale mondiale della Jessup Moot Court Competition che si terrà a Washington a fine marzo.

Dopo aver superato la gara nazionale il team Luiss rappresenterà l’Italia nella finalissima della più grande simulazione processuale dedicata al diritto internazionale, che coinvolge circa 550 Law schools da più di 80 paesi: dal King’s College, alla London School of Economics and Political Science; dalla Columbia Law School alla School of International Relations dell’Iran. «Una grande soddisfazione per l’università, ma anche per i ragazzi che dopo mesi di lavoro sono arrivati a questo importante traguardo» ha dichiarato, Angela Del Vecchio docente di diritto internazionale della Luiss e responsabile del progetto. «La finale di Washington è un’opportunità, non solo per mettersi alla prova con i migliori studenti di legge del mondo, ma anche e soprattutto per entrare in contatto con studi internazionali presenti e in cerca di giovani talentuosi». Già una grande vittoria dunque per i cinque studenti della Luiss, Claudia Cardelli, Carolina Nalli, Sara Castegini, Anna Chiara Amato e Giulio Filippo Piozzi, che si sono classificati per la competizione internazionale, primeggiando su altri otto team di altre università italiane fra le quali Roma Tre, l’università degli studi di Torino, la Federico II di Napoli, La Sapienza Università di Roma, l’università di Teramo, l’International College di Torino, l’università di Milano e di Verona.


© RIPRODUZIONE RISERVATA