Studenti e ricercatori

Sda Bocconi nona in Europa nella classifica dei master del Financial Times

di Eu. B.

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Nel nuovo ranking dei migliori Mba del Financial Times la Bocconi sale di una posiziona raggiungendo il nono posto in Europa e il 25esimo nel mondo. E si conferma l’unica italiana nella classifica del quotidiano inglese.

Il nuovo ranking
Chiuso il 2015 al settimo posto nel ranking delle migliori business school europee di Financial Times, Sda Bocconi apre positivamente anche il 2016 con il suo Mba che sale di una posizione nella classifica dei migliori programmi Mba full-time pubblicata oggi dal quotidiano britannico. La scuola, unica italiana presente nella classifica dei 100 programmi top, si colloca come detto al 25esimo posto al mondo e al nono in Europa. A farla salire nel ranking è ancora una volta l’internazionalità dei programmi sia per l’esperienza e i contenuti didattici sia per la mobilità geografica nel mondo del lavoro che il diplomarsi a Milano riesce a garantire. Rispetto a un anno fa, cambia anche la testa della classifica dove troviamo Insead (Francia e Singapore) al posto della Harvard Business School che retrocede al secondo posto. Completa il podio la London Business School che nel 2015 aveva conquistato invece la piazza d’onore.

I parametri
Sono una ventina quelli presi in considerazione dal ranking di FT sugli Mba full time, tra cui le valutazioni degli studenti a tre anni dal diploma e i dati forniti dalle singole scuole. Il programma di Sda Bocconi si distingue, tra l'altro, per l’incremento nel salario post-Mba (+116%), la mobilità internazionale dei diplomati (decima al mondo) e il valore delle esperienze internazionali (scambi, internship,ecc.) durante il programma (11esima al mondo).

Le reazioni
«L’internazionalizzazione del Mba si concretizza in una classe multietnica (35 le nazionalità presenti nell'edizione in corso), in una faculty con solido background di studi, e non solo di passaporto, internazionale, nella capacità della Scuola di creare una rete di opportunità di scambi ed esperienze per i propri studenti», Questo il commento di Bruno Busacca, dean di Sda Bocconi School of Management, che aggiunge: «È il risultato di una strategia complessiva che si costruisce nel tempo ma che garantisce risultati non solo nei ranking ma soprattutto nelle carriere dei nostri diplomati». A sua volta, il direttore del Mba, Stefano gatti, spiega: «Nella tradizione della Bocconi, e in generale del sistema formativo italiano, il nostro programma si caratterizza per le solide basi di general management, le uniche in grado di fornire una visione a 360 gradi e rendere flessibili ai diversi settori i manager del domani».


© RIPRODUZIONE RISERVATA