Studenti e ricercatori

Erasmus+, nel Lazio +21% di studenti in mobilità all’estero

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Boom di studenti Erasmus nel Lazio: +21% rispetto all’anno prima. Nel 2015 - come confermato dal direttore dell’agenzia nazionale Erasmus+ Indire, Flaminio Galli - «oltre 7.000 persone nel Lazio sono state coinvolte in periodi di studio universitario all'estero, scambi di insegnanti e alunni, corsi di formazione per docenti e gemellaggi elettronici fra scuole».

Scuola
Sono circa 373 gli insegnanti e gli alunni coinvolti in incontri di progetto e scambi nell'ambito progetti e attività di collaborazione in partnership internazionali con studenti e docenti di altri paesi d'Europa. Saranno 145 (+6% rispetto al 2014) le borse di mobilità per docenti delle scuole della regione a partire nei prossimi mesi, o già partiti all'inizio dell'anno scolastico, per svolgere un corso di formazione o un periodo di docenza in scuole europee, nell'ambito di 9 progetti approvati nella regione.

Università
Nell’anno accademico 2014/2015 la partecipazione al Programma Erasmus+ si è estesa a ben 25 Istituti di Istruzione Superiore laziali, che insieme ai 4 Consorzi, hanno finanziato 3.613 mobilità, tra 3.189 studenti partiti per studio e 424 tirocinanti ospitati in imprese europee. L’incremento rilevante, che in media è stato del 21,3% rispetto all'anno precedente, ha riguardato tutti gli istituti in particolare la Sapienza Università di Roma che ha risposto con 1.454 studenti in uscita (1.264 per studio e 200 per tirocinio), Università degli Studi di Tor Vergata con 614 studenti Erasmus (578 per studio e 36 per tirocinio); Università degli Studi Roma Tre con 516 studenti(492 per studio e 24 per tirocinio); Luiss con 366 studenti Erasmus (359 per studio e 7 per tirocinio).

Identikit dello studente in Erasmus
Lo studente che parte in Erasmus dagli istituti del Lazio ha in media 23 anni e mezzo e più della metà dei partecipanti è composta da studentesse (58 casi su 100). Le destinazioni più scelte per studio sono Spagna, Francia, Germania e Portogallo. La durata media del soggiorno è di 5,8 mesi; sul versante tirocini (che in media durano quasi 4 mesi) si inserisce il Regno Unito, al secondo posto dopo la Spagna. Se si guarda all'accoglienza di studenti europei, la regione nell’anno accademico 2013/2014 (ultimo disponibile) ha ospitato 2.668 universitari, arrivati per lo più da Spagna, Francia, Germania e Polonia, la cui permanenza è stata in media di 6 mesi e mezzo. Anche in questo caso c’è stata una forte presenza al femminile, 66 casi su 100.


© RIPRODUZIONE RISERVATA