Studenti e ricercatori

Al via a Milano il secondo master in «Food design»: due borse di studio a disposizione

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Al via per il secondo anno consecutivo il Master in Food Design della Scuola Politecnica di Design (Spd) e della Iulm. Il corso prenderà via il prossimo 29 febbraio 2016, a Milano, che grazie all'Expo 2015, si riconferma capitale mondiale del cibo oltre che del design e della moda.

L’obiettivo
Il corso punta sia a formare nuove figure professionali e dall'altra di riqualificare quelle esistenti, nelle aziende e nelle organizzazioni della filiera alimentare e dei settori ad essa collegati. Ai partecipanti verranno offerte le competenze, gli strumenti metodologici e operativi per coordinare la progettazione:
• - dei processi e delle modalità di produzione, distribuzione e consumo dei prodotti alimentari;
• - dei luoghi della distribuzione e del consumo del cibo;
• - del cibo dal punto di vista estetico, comunicativo e rappresentativo;
• - delle attrezzature e degli utensili per la preparazione e la fruizione del cibo;
• - delle attività di comunicazione per la promozione dei prodotti alimentari.

Il programma
È caratterizzato da un approccio multidisciplinare e da un forte orientamento professionale unendo lezioni teoriche, laboratori di progettazione, testimonianze e visite accanto a una parte introduttiva sul sistema agroalimentare, sulle tecnologie alimentari e sulla cultura eno-gastronomica. In particolare sono previsti 11 Moduli Didattici:
• - Sistema Agroalimentare
• - Food Science
• - Cultura Enogastronomica
• - Food Marketing & Communication
• - Food Experience
• - Food Design
• - Food Design: il progetto del cibo e degli oggetti
• - Food Design: i luoghi del cibo
• - Food Design: il packaging
• - Food Service Design
• - Food Design e Turismo

I partecipanti
Il master è riservato a laureati italiani e internazionali, si svolge in lingua inglese e vedrà la partecipazione come docenti di designer, professori universitari, giornalisti, chef, manager e imprenditori protagonisti nei propri ambiti di competenza.
Sono previste 580 ore di lezione e a completamento del percorso didattico uno stage di tre mesi in aziende, agenzie e istituzioni del settore alimentare e del design.
Possono partecipare i laureati in design, grafica o architettura che devono inviare il CV e il portfolio a info@masterfoodesign.com entro il 22 gennaio 2016.

La collaborazione con le aziende
Ancora una volta il Master potrà contare sulla collaborazione di una delle più importanti multinazionali del settore alimentare, il Gruppo PepsiCo, che mette a disposizione due borse di studio: una a copertura totale 100% e l'altra al 50%. Gli studenti meritevoli avranno la possibilità di ottenere uno stage in PespiCo e in aziende di design e comunicazione che collaborano con PepsiCo. «Il Master in Food Design - spiega Antonello Fusetti, direttore della Scuola Politecnica di Design - porterà al mondo del management e del marketing dell'alimentare nuove metodologie per reinventarsi in una chiave più attuale e contemporanea grazie all'interazione con la cultura progettuale del design. Al mondo del design offrirà nuove opportunità di sperimentazione e di lavoro in un settore come quello del cibo ancora con molti aspetti da esplorare da parte dei designer».


© RIPRODUZIONE RISERVATA