Studenti e ricercatori

La Luiss business school tra le top 150 per la formazione manageriale

S
2
4Contenuto esclusivo S24

La Luiss Business School, incluso il dipartimento di Impresa e management dell’università, entra ufficialmente nell’élite della formazione manageriale internazionale e riceve il prestigioso accreditamento Equis (European quality improvement system) attualmente riconosciuto solo a 150 istituzioni sulle 15mila censite nel mondo. «Un risultato unico nel suo genere -ha commentato la presidente della Luiss Emma Marcegaglia- ottenuto solo dall’1% delle migliori scuole di alta formazione manageriale nel mondo e che per la Luiss include, oltre alla Business school, anche il dipartimento di Impresa e Management dell’ateneo, a dimostrazione del valore del processo di internazionalizzazione fin qui intrapreso». Per la prima volta, infatti, l’attestazione viene conferita non solo ai programmi di master e all’executive education, ma all’intera offerta del dipartimento di Impresa e Management dell’ateneo, che include i corsi triennali, i corsi magistrali e il dottorato di ricerca in management fino alla formazione per le aziende.

I punti di forza
In particolare la certificazione Equis mette in luce tre aspetti del modello formativo della Luiss. E cioè: lo stretto rapporto con le aziende che, grazie a sinergie e collaborazioni in project working e seminari, favorisce un più efficace inserimento nel mercato del lavoro e garantisce l'arricchimento del contenuto formativo, anticipando le tendenze degli scenari globali; l'attenzione alle cosiddette “life skills”, attraverso l’erogazione di laboratori formativi che permettono agli studenti di sviluppare, oltre alle conoscenze tecniche, competenze, abilità e capacità individuali, incluse quelle digitali, creative e analitiche e infine la dimensione «Etica, Responsabilità e Sostenibilità» che occupa sempre più spazio, grazie alle partnership con imprese sociali, all’intensificarsi di attività extra didattiche ad alto valore pratico ed etico, come il volontariato oppure la gestione condivisa dell'orto nel campus universitario.

«Un punto di partenza»
«L’accreditamento Equis -ha dichiarato il rettore Massimo Egidi- testimonia un livello della ricerca e dell’interazione con il mondo economico che ci qualifica come importante polo di attrazione nel contesto europeo. Si tratta un nuovo punto di partenza, che favorirà altri accordi con le migliori università del panorama internazionale. Questo esito è stato possibile grazie ad un autentico lavoro di squadra, testimoniato dall'entusiasmo che ho letto negli occhi di tutti alla notizia dell'acquisizione dell'accreditamento». «Abbiamo lavorato su ogni aspetto -ha dichiarato Paolo Boccardelli, docente Dean della Luiss Business School - dal rinnovo dei programmi alle nuove metodologie didattiche, focalizzando gli sforzi su alcuni fattori chiave, quali ad esempio la business education, i servizi, l’employability dei programmi e l’attività di ricerca di un pool di accademici e pratictioners sempre più integrati tra loro».


© RIPRODUZIONE RISERVATA