Studenti e ricercatori

Master per diventare imprenditori, la Bocconi mette in palio una partecipazione gratutita

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Una sfida sul campo per imparare come si diventa imprenditori. L’ha lanciata l’università Bocconi che mette in palio un’esenzione totale e due parziali del costo per la partecipazione all’edizione del 2016 del Misa Challenge , la sfida lanciata dal Master in imprenditorialità e strategia aziendale di SDA Bocconi . I candidati non saranno giudicati sul curriculum, ma sulla base di una prova pratica. “L'idea di vederli cimentarsi in chiave imprenditoriale è in sintonia con i valori del Misa, dove ogni giorno gli studenti sono messi alla prova”, spiega Francesco Saviozzi, direttore del master. “Il Challenge è aperto a tutti, indipendentemente dal tipo di laurea conseguita. È una competizione e in quanto tale permette di apprezzare il talento puro dei candidati”.

L’iniziativa
Fra il 22 e il 30 ottobre i candidati affronteranno l'Online Case Challenge. Collegati a un sito, avranno 45 minuti di tempo per studiare un caso aziendale e altri 45 minuti per rispondere a 24 domande aperte e multiple choice. I dieci migliori avranno accesso al Live Challenge che si terrà presso SDA Bocconi nella seconda metà di novembre. Verrà loro fornito un task (ad esempio un problema di gestione aziendale o un'analisi di mercato) da svolgere in un tempo limitato per poi approntare una presentazione da illustrare davanti a una commissione.

Le borse di studio
Il primo classificato si aggiudicherà l'esenzione totale dal valore di € 23.000 per la partecipazione al master che avrà inizio nel gennaio 2016, il secondo un'esenzione parziale pari a € 11.500, il terzo e il quarto due esenzioni parziali del valore di € 5.750 ciascuna.
Il Master in imprenditorialità e strategia aziendale prevede 12 mesi di lezioni full time e mira allo sviluppo di doti imprenditoriali. Con attività che esulano dalla didattica tradizionale. Succede ad esempio nelle Survival Series, giornate in cui gli studenti del Misa non sanno cosa accadrà. Possono essere chiamati a rispondere alle sfide lanciate da un manager ospite, che chiederà risultati concreti nel giro di poche ore. Altri progetti sono presentati direttamente dagli studenti a potenziali investitori: il docente diventa mediatore, non più valutatore. Le lezioni in aula sono affiancate da project work, business game, testimonianze e un international camp presso la Lomonosov State University Business School di Mosca, in Russia.
L’altro bando
Parallelamente al Challenge, il Misa ha lanciato il bando Startmeup Caleido Group, una borsa di studio indirizzata a giovani dall'attitudine imprenditoriale che si stanno avvicinando al mondo delle start-up. In palio c'è un esonero totale al Misa. La selezione segue un modello tradizionale: una prima fase basata sulla valutazione dei curriculum e un colloquio nel quale i cinque migliori candidati illustrano le attività imprenditoriali avviate negli ultimi tre anni e/o quelle in fase di realizzazione. È possibile candidarsi al bando fino al 16 novembre.


© RIPRODUZIONE RISERVATA