Studenti e ricercatori

Bocconi, Mip e Luiss sul podio delle business school italiane secondo gli «head hunter»

di Mar.B.

S
2
4Contenuto esclusivo S24

È ancora la Bocconi, seguito dal Politecnico di Milano e dalla Luiss, a guidare la classifica delle 10 migliori business school italiane della rivista Espansione, l’unico ranking redatto in Italia, in collaborazione con l’Aidp, l’associazione italiana dei direttori del personale di head hunter e aziende. Subito sotto il podio si piazzano con lo stesso punteggio ex aequo il Cuoa e la business school di Palo Alto di Milano e al quinto posto i corsi del Sole 24 Ore.

La Sda Bocconi conquista il punteggio di 4,69 (su una scala di valutazione da un minimo 1 a un massimo di 5) mentre il Politecnico di Milano raggiunge al secondo posto 4,57 (ma il Mip si posiziona, anche quest'anno, al primo posto assoluto per la voce ‘”vicinanza alle imprese”), mentre la Luiss ottiene 3,77 punti. Le business school sono state valutate in base a cinque indicatori (con un voto da 1 a 5): internazionalità, livello partecipanti, vicinanza imprese, qualità docenza e notorietà. L’indagine di Espansione è stata realizzata su un campione di 100 intervistati selezionati tra head hunter, imprenditori, associati di Aidp e con il supporto di Federmanagement.


© RIPRODUZIONE RISERVATA