Studenti e ricercatori

La Bocconi nella top ten del Financial times per il master in management

di Mar.B.

La Bocconi nella top ten dei master universitari. La laurea biennale in International Management sale infatti di tre gradini nel ranking dei master in Management pubblicati ieri dal Financial Times e si posiziona al nono posto nel mondo. Tra i primi ottanta posti per questo tipo di master ne compare solo un altro italiano: si tratta del corso in management del Politecnico di Milano che scende al 78esimo posto (dal 63esimo del 2014).

Il rankink del «Ft»
L’ultima classifica dei master in management messa a punto dal Financial times su una serie di criteri - dalla percentuale di occupati a tre mesi dal master al loro salario medio fino alla presenza di donne nel corso sia tra i docenti che tra gli studenti - è guidata dal «Master of Arts in Strategy and International Management» dell’università svizzera St Gallen, seguito dai corsi erogati da due prestigiose business school di Parigi: l’Hec e l’Essec (la scuola superiore di scienze economiche e commerciali). Al quarto posto il master del Cems (l’organizzazione che riunisce diversi atenei ed aziende), seguita dall’olandese Rotterdam School of Management, dalla London Business School, dall’Escp Europe (un programma che mette in network quattro università europee compresa quello di Torino) e dalla tedesca «Whu Beisheim». Al nono posto come detto c’è la Bocconi mentre è la spaganola «Ie» a chiudere la top ten. Per trovare un’altro master italiano bisogna poi scendere al 78° posto con il corso erogato dal Politecnico di Milano.

Il corso della Bocconi
Il riconoscimento del Financial times riguarda il programma Master of science in International Management, corso di laurea biennale tenuto in inglese, e la valutazione è basata su una serie di criteri, tra cui il placement dei laureati: in particolare l’esperienza internazionale degli studenti e il progresso dei laureati in termini di salario e carriera. Tra i singoli criteri la laurea Bocconi si distingue per la mobilità internazionale dei suoi laureati (4a al mondo). Mentre è del 93% la percentuale di occupati tra gli studenti a tre mesi dalla conclusione del master. I bienni di Bocconi - ricorda così l’ateno di via Sarfatti - possono vantare così due presenze nelle top 10 del Financial times dopo che a giugno il Master of science in Finance si era collocato al nono posto. Non è tutto ieri è arrivato anche un secondo riconoscimento dagli Stati Uniti dove Forbes ha collocato l’Mba di Sda Bocconi al quarto posto nella sua classifica dei migliori programmi al di fuori degli Usa.


© RIPRODUZIONE RISERVATA