Pianeta atenei

Da mille a 60mila euro, i costi della formazione

di Alberto Magnani

La formazione paga. Ma quanto costa un master in Italia per l’anno accademico 2015-2016? Il range di prezzi rilevato dal Sole 24 Ore oscilla tra minimi di 1.000 euro per i corsi di I livello a picchi oltre 50mila per gli Mba riservati a manager con esperienze decennali. Iniziamo dai secondi. Per i master of business administration che sfornano dirigenti italiani e internazionali, l’asticella fissata dalle business school spazia tra 10mila e 60mila euro a seconda di frequenza (full-time o part-time), target (anni di esperienza dei candidati) e servizi offerti. Come fanno notare dall’Asfor, Associazione Italiana per la formazione manageriale, il dislivello non sorprende: «Ogni struttura ha un suo parametro, perché un conto è convocare in aula delle persone per un giorno, un conto è insegnare a dei manager per 12 mesi, fare delle esercitazioni, gestire una struttura che garantisca dei servizi. Più sale il livello e più importanti si fanno i prezzi».

Tra i costi più impegnativi quelli della Sda Bocconi, la scuola di direzione aziendale dell’ateneo di via Sarfatti. Il tetto si raggiunge con i 48mila euro per i 12 mesi del Mba full-time e i 60mila euro del Global executive Mba, un programma di 20 mesi per professionisti con una certa maturità professionale (l’esperienza media è di 11 anni). Più leggeri i prezzi dell’executive Mba (39mila euro in cinque rate) e dell’executive Mba serale (38mila), senza trascurare le borse per l’esonero parziale messe a disposizione in fase di candidatura. Al Mip, la business school del Politecnico di Milano, la media si aggira sui 30mila euro: dai 28mila euro del Flex Mba, svolto con scadenze flessibili sulla durata e a distanza, ai 31mila euro dell’International Mba (full-time). Negli altri programmi si varia di poco, senza scendere sotto la fascia dei 20-25mila euro. Nell’ordine: 21.800-24.800 euro per l'executive Mba della Business School del Sole 24 Ore-Altis Università Cattolica, 24mila euro al Cuoa di Altavilla vicentina, 27mila euro per l’Mba a tempo pieno della Luiss Business di Roma e per i sei Global Mba della Bologna Business School. Il Mib di Trieste nel 2015-2016 applicherà un’inedita «quota ridotta» al suo Global Mba: 15mila euro, contro i 25mila euro che erano sempre stati richiesti per una delle punte di diamante dell’istituto triestino.

E se parliamo di master “normali”, ad esempio per neolaureati? Restando nel perimetro delle business school, lo standard si aggira su un tetto di 10mila euro che può essere aggiustato al rialzo o al ribasso a seconda dei corsi. I 21 master riconosciuti dall’Asfor (36 con l’aggiunta di 15 Mba) viaggiano su una media di 11.621 euro, dai 2.500 euro di alcuni master in finanza ai massimi di 30mila per le iniziative “corporate” (organizzate sotto il cappello di grossi gruppi aziendali). Più agevoli le cifre dei master presieduti da università pubbliche e private, quasi sempre coperti da agevolazioni e borse di studio a rimborso totale (si veda l’articolo a pagina 11). I programmi offerti da atenei come, Padova o la stessa Università di Bologna - non la sua Business School, ndr – si orientano tra i 2mila e 5mila euro, con alcune eccezioni sopra quota 6mila-7mila euro. Viceversa, c’è chi chiede meno. Il dipartimento di ingegneria industriale e dell’informazione e di economia dell’Università dell’Aquila propone master di I e II livello per un contributo di 1000-1.500 euro.

Capitolo a sé, l’Ispi. L’Istituto per gli studi di politica internazionale di Milano offre due perfezionamenti decisivi per una carriera internazionale come il master in diplomacy e il master in international cooperation. I prezzi? In linea con gli standard generali: 5.500 e 5.950 euro, a fronte di sbocchi in internship e programmi di scambio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA