Studenti e ricercatori

Solo Bocconi e Politecnico di Milano tra le prime 80 business school d’Europa

di Marzio Bartoloni

S
2
4Contenuto esclusivo S24

L’ennesimo ranking universitario - questa volta dell’autorevole «Financial Times» - conferma innanzitutto l’eccellenza della Bocconi che si piazza nella top 10 europea delle migliori scuole, con l'ateneo che mantiene l'ottavo posto in classifica nel ranking del quotidiano britannico. Ma l’altra notizia, questa volta non positiva, è che tra le migliori business school ce ne sono solo due del nostro Paese: quella appunta di via Sarfatti e il Politecnico di Milano. Siamo lontanissimi dalle 20 inglesi e le 19 francesi . Nella top 80 ne hanno più di noi anche Spagna (4, di cui 3 tra le prime 10) e Portogallo (3).

La classifica
Nella classifica del quotidiano inglese sulle business school si piazza al top la London school che torna così al vertice che aveva occupato in passato scalzando le due pari merito del 2013. E cioè: la Scuola di alti studi commerciali (Hec) di Parigi ora al secondo posto e l’Ie business school di Madrid scesa al terzo. Nella top ten, sotto il podio, seguono l’Esade di Barcellona, il francese Insead di Fontainebleau, la svizzera University of St Gallen, l’altra spagnola di Navarra «Iese», la Bocconi, l’Imd svizzera e la «Said» di Oxford. Il ranking del Financial Times prende in considerazione i migliori istituti basandosi sulle performance nelle quattro principali classifiche pubblicate annualmente: Mba, executive Mba (Emba), master in management ed executive education. I salari medi a tre anni dal titolo conseguito nelle business school europee vanno dai 143mila dollari per gli executive Mba ai 54mila per chi ha conseguito un master in management fino ai 123mila dollari per gli Mba.

Le italiane e il confronto
Il piazzamento della Bocconi all’ottavo posto è stato conseguito grazie soprattutto ai risultati ottenuti nei rispettivi ranking specialistici pubblicati da Financial Times negli ultimi 12 mesi. Il Master of science in International management della Bocconi è salito al 12mo posto al mondo mentre l'Mba di Sda Bocconi ha guadagnato l'11esimo posto in Europa. L’Executive Mba si è collocato al 30esimo gradino nel Vecchio continente mentre nella classifica dell'executive education la business school ha conquistato il decimo posto nel vecchio continente. Non incluso nel calcolo del ranking dei ranking, il Master of science in Finance della Bocconi ha raggiunto invece l'8° posto nel mondo. «Questo piazzamento è un importante riconoscimento degli sforzi compiuti da Bocconi e Sda Bocconi negli ultimi anni per rafforzare ulteriormente l’internazionalizzazione della didattica, l'esperienza formativa e il placement», ha spiegato Stefano Caselli, prorettore per l'internazionalizzazione della Bocconi. Il Politecnico di Milano è invece al 38° posto, scalando diciotto posizioni dal 2009 quano era al 56° posto. L’Italia a parte questi due istituti non compare con altre scuole. A differenza di inglesi (20 istituti), francesi (19), tedeschi (5), svizzeri, belgi, olandesi e spagnoli (4 ciascuno). Anche il Portogallo fa meglio di noi con 3 business school nella top 80 europea. Non proprio un bel risultato per il nostro Paese che forse dovrebbe difendere meglio la sua tradizione manifatturiera anche nella formazione dei futuri manager.



© RIPRODUZIONE RISERVATA