Pianeta atenei

Ricercatori contro la legge di stabilità: poche assunzioni, più precari e colpo mortale alla «tenure track»

di Marzio Bartoloni

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Altro che boccata d’ossigeno per le assunzioni negli atenei. Per i ricercatori dell’Adi, l'associazione dei dottori e dottorandi di ricerca, la legge di stabilità «contiene misure inefficaci o ulteriormente regressive in materia di reclutamento universitario». Le norme introdotte nella manovra sulle«facoltà assunzionali» apriranno le porte delle università solo dal 2016 a non più di qualche centinaio di ricercatori e tutti a tempo determinato: al massimo 975 (assunti nel 2012 e a termine nel 2015) ...


Quotidiano della Scuola

Scuola24 è il nuovo sistema informativo multimediale riservato a Docenti e Dirigenti scolastici, personale delle Università, Enti di Ricerca ed Istituzioni.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?