Studenti e ricercatori

Il Gruppo 2003 premia due giovani promesse della scienza italiana: domande entro il 31 ottobre

di Marzio Bartoloni

S
2
4Contenuto esclusivo S24

«Promuovere l'attività di ricerca e richiamare l'attenzione dell'opinione pubblica sull'importanza dell'impegno delle nuove generazioni in questo campo». Nasce con questo obiettivo il premio per i giovani ricercatori ideato dal Gruppo 2003, un’associazione nata nell'estate del 2003 che raggruppa gli scienziati italiani che lavorano in Italia e figurano negli elenchi dei ricercatori più citati nelle pubblicazioni scientifiche. Possono partecipare al premio - come ricorda anche unanota diffusa dal portale del Miur Researchitaly - ricercatori under 36 che lavorano in Italia. Per fare domanda c’è tempo fino al 31 ottobre

Chi può partecipare
Il «Premio Giovani Ricercatori Italiani» - «positivamente considerato dal presidente della repubblica, che formalizzerà la sua adesione al momento della premiazione», spiega il bando - sarà assegnato a due persone ogni anno (il premio vale 6mila euro ciascuno). L’iniziativa si rivolge a giovani ricercatori di cittadinanza italiana che non abbiano ancora compiuto il 36esimo anno d'età al 31 dicembre dell'anno del bando e abbiano svolto attività di ricerca «conseguendo risultati di grande rilievo internazionale nel proprio ambito di riferimento e lavorino in Italia al momento della domanda e abbiano infine un grande potenziale di crescita professionale e di promozione della ricerca italiana». Gli ambiti di ricerca ammessi sono cinque: scienze della vita; scienze matematiche, fisiche e chimiche; economia e scienze sociali; scienze applicate.

Come fare domanda
La Commissione di selezione è composta da cinque membri del Gruppo 2003 e potrà avvalersi della collaborazione di esperti esterni. La partecipazione al concorso avviene in seguito a candidature presentate dai candidati e sostenute da uno Sponsor con lettera di presentazione. Le candidature al premio dovranno essere predisposte sugli appositimoduli e dovranno essere corredati da alcuni documenti. E cioè: curriculum vitae; lista della produzione scientifica (pubblicazioni, brevetti, ecc.) e parametri bibliometrici (numero di citazioni, impact factor) ; un testo di una pagina con l'indicazione dei risultati più importanti; lettera dello sponsor; lettera di referenza (massimo 3). Le candidature al premio e tutta la documentazione devono essere inviate per via telematica entro e non oltre il 31 ottobre 2014 entro le ore 24. Per informazioni è possibile scrivere alla mail: premio@scienzainrete.it


© RIPRODUZIONE RISERVATA