Studenti e ricercatori

Roma Tre assegna la prima borsa di studio italiana dedicata ai droni

di Federica Micardi

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Assegnata dall'Università di Roma Tre la prima borsa di studio italiana sui droni. Il vincitore è uno studente romano di 24 anni iscritto al secondo anno della laurea magistrale in ingegneria aeronautica presso l'ateneo romano.
La borsa di studio era stata annunciata nel maggio scorso nell'ambito di un finanziamento da parte di Mediarkè srl, società organizzatrice di “Roma Drone Expo&Show” e di “Roma Drone Conference”, i due grandi eventi per specialisti e appassionati di queste nuove macchine volanti telecomandate. “Questa iniziativa – sottolinea il prof. Paolo Atzeni, direttore del Dipartimento di Ingegneria dell'Università Roma Tre - conferma la nostra tradizione di apertura e collaborazione con il mondo produttivo”.
Il vincitore della borsa oltre ad approfondire la formazione nel settore delle nuove tecnologie relative allo sviluppo e all'uso degli Uav (Unmanned Aerial Vehicle), potrà partecipare gratuitamente alle conferenze previste dal ciclo “Roma Drone Conference ”.
Dal 14 ottobre parte, infatti, la seconda edizione che prevede sette conferenze sui droni dove saranno trattati i temi relativi ai più interessanti settori applicativi di questa nuova tecnologia. Le conferenze si svolgeranno a Roma presso l' Atahotel Villa Pamphili (via della Nocetta 105). Avranno una periodicità mensile, da ottobre 2014 ad aprile 2015. Per partecipare agli appuntamenti di Roma Drone Conference, è necessario registrarsi e pagare una quota di iscrizione di 50 euro per ogni conferenza (comprendente il pass, la cartella del partecipante e il voucher per il pranzo). Per iscriversi o per informazioni, scrivere alla Segreteria Organizzativa, segreteria@romadrone.it


© RIPRODUZIONE RISERVATA