Studenti e ricercatori

Con Expo 2015 nasce la Scuola di dottorato in sicurezza alimentare

di Francesca Milano

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Nascerà nell'anno dell'Expo la nuova scuola di dottorato internazionale sulla sicurezza alimentare che punta a formare esperti sulle tematiche della food safety. La scuola interuniversitaria di alta formazione è istituita dall'Università Cattolica e dall'Università degli Studi di Milano con il sostegno di Expo 2015 Spa e dei ministeri dell'Università e della Salute. La sicurezza alimentare è una tematica in costante evoluzione: dal 2003 l'Unione europea ha modificato il proprio approccio con l'obiettivo di migliorare la protezione del consumatore.
«La Scuola - ha spiegato ieri il rettore della Cattolica Franco Anelli - potrebbe diventare l'eredità dell'Expo milanese dedicato ai temi dell'alimentazione, un risultato "permanente" legato alla mission tipica delle università, in termini di strutture di formazione e ricerca, frutto di collaborazioni che si consolidano nel tempo».
L'alta formazione sul rischio alimentare richiede un programma formativo multi e interdisciplinare, che include non solo aspetti prettamente scientifici sui rischi biologici e chimici, ma anche competenze di comunicazione, crisis management e comportamento del consumatore. «Non vogliamo fare i tuttologi - ha sottolineato rettore della Statale Gianluca Vago - ma concentrarci sul tema specifico della sicurezza alimentare, evitando il vizio accademico di spaziare in altri campi».
L'obiettivo è creare un modello formativo integrato focalizzato su argomenti specifici della food safety grazie a percorsi, organizzati in maniera flessibile, mirati alla formazione di esperti di risk assessment e risk management che operano nelle istituzioni nazionali e sovranazionali; esperti di analisi del rischio e gestione dei pericoli nelle imprese della food chain; esperti in gestione delle crisi nel settore agro-alimentare. L'attività formativa sarà articolata in diversi livelli: dottorati, master, corsi executive e summer school, che accompagneranno i sei mesi di Expo 2015. Destinatari dei percorsi formativi saranno, a seconda del tipo di attività, studenti di PhD, manager di aziende del settore, funzionari delle agenzie di sicurezza alimentare.


© RIPRODUZIONE RISERVATA