Pubblica e privata

Ricerca, incentivi da riscrivere con la legge di «stabilità»

di Carmine Fotina

Ritardi, valutazioni errate, problemi di copertura, scarsa intesa tra le amministrazioni. C'è un po' di tutto nella sorprendente storia del bonus ricerca varato con il decreto Destinazione Italia, ormai nove mesi fa, e mai diventato operativo. Il credito d'imposta per gli investimenti incrementali in ricerca e sviluppo – dote prevista: fino a 600 milioni per il triennio 2014-2016 - è finito su un binario morto e solo un suo ripensamento generale, da agganciare forse alla legge di stabilità, ...


Quotidiano della Scuola

Scuola24 è il nuovo sistema informativo multimediale riservato a Docenti e Dirigenti scolastici, personale delle Università, Enti di Ricerca ed Istituzioni.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?