Studenti e ricercatori

lI Gran Sasso Science Institute mette in palio 20 borse per studiare all'Aquila

di Marzio Bartoloni

S
2
4Contenuto esclusivo S24

L'Aquila sempre più come un polo di attrazione dei talenti e della formazione. Vanno in questa direzione le 20 borse di studio messe in palio tra gli studenti che si immatricoleranno quest'anno nell'ateneo aquilano. Il bando è stato lanciato dal Gran Sasso Science Institute (Gssi), la scuola di dottorato internazionale che sfrutta un giacimento della ricerca che ci invidiano in tutto il mondo: i laboratori dell'Istituto nazionale di Fisica nucleare (Infn) costruiti nelle viscere del Gran Sasso. L'iniziativa è al secondo anno ed è finanziata dall'Infn.

Il bando scade il prossimo 6 ottobre
Il bando di concorso prevede il conferimento di 20 borse di studio riservate agli studenti immatricolati nell'a.a. 2014/2015 ai corsi di Laurea magistrale in fisica, scienze chimiche, matematica, ingegneria matematica, informatica, ingegneria delle telecomunicazioni, ingegneria informatica, automatica e ingegneria elettronica dell'Università degli Studi dell'Aquila. Le borse di studio ammontano a 600 euro mensili per la durata dei due anni di studio e prevedono il rimborso delle spese sostenute per l'iscrizione all'Università. La domanda di ammissione al concorso per il conferimento delle borse di studio deve essere compilata utilizzando esclusivamente la procedura on-line disponibile sul sito web del Gssi . Il termine di presentazione delle domande è fissato alle ore 18 del 6 ottobre 2014.

L'obiettivo: fare dell'Aquila un polo di attrazione per la formazione
«Siamo molto soddisfatti che questo programma di borse di studio si rinnovi anche quest'anno - sottolinea Eugenio Coccia, Direttore del Gran Sasso Science Institute - perché conferma la sinergia tra il Gssi e l'Università dell'Aquila per fare dell'Aquila una città degli studi di livello internazionale e renderla così sempre più attraente per i giovani di talento italiani e stranieri». Anche per Paola Inverardi, Rettrice dell'Università dell'Aquila: «Il rinnovo del programma di borse studio del Gssi a favore degli iscritti all'Università dell'Aquila conferma la volontà delle nostre due istituzioni di costruire insieme, in questo territorio, un ambiente di studio che permetta allo studente di seguire, con motivazione e spirito di sfida, il percorso che meglio si adatta alle proprie capacità e alle proprie aspirazioni». Per Fernando Ferroni, presidente dell'Infn «questo é un esempio positivo di collaborazione tra le istituzioni di alta formazione della città e un'opportunità per i migliori studenti di ricevere un segnale chiaro di incoraggiamento nel loro percorso».


© RIPRODUZIONE RISERVATA