Studenti e ricercatori

La Cattaneo porta 24 studenti in tour nella Silicon Valley

di Marzio Bartoloni

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Uno "study tour" al posto delle vacanze estive per scoprire i segreti della Silicon Valley, tra startupper, lezioni a Berkley e Standford e visite a colossi come Google e Facebook. È quello che hanno fatto 24 studenti della Liuc Università Cattaneo, che quest'estate per tre settimane hanno avuto la possibilità di vivere per tre settimane nella "culla" della new economy.

Dalle lezioni universitarie alle visite ai Big del Web
Lo Study Tour Silicon Valley, alla prima edizione, è un'iniziativa aperta a studenti dei tre corsi di laurea della Liuc (Economia, Giurisprudenza e Ingegneria) che spinge su due punti di forza dell'ateneo, ovvero l'internazionalizzazione del percorso di studi e lo stretto rapporto con le aziende. Da qui l'idea di questo progetto che nasce con l'obiettivo di far conoscere agli studenti dove nasce e si sviluppa l'innovazione. Gli studenti hanno potuto seguire alcune lezioni nelle università di Berkeley e Stanford e poi hanno incontrato startupper ed effettuato visite al quartier generale di colossi come Facebook, Google e LinkedIn. Non è mancata poi una parte più turistica: Yosemite Village, Las Vegas, Grand Canyon, Monument Valley, Sequoia National Park, Monterey sono statealcune delle tappe effettuate. «Questa esperienza - spiega Samuele Astuti, docente accompagnatore - è stata estremamente utile per gli studenti poiché hanno potuto affiancare ad una formazione teorica un approccio pratico grazie alle numerose visite e incontri fatte presso start-up e aziende ormai consolidate nei settori ad alta innovazione tecnologica».

Studenti in tour tra startupper e guru dell'innovazione
«Lo Study Tour - spiega una studentessa, Maria Viola Giachetti - mi ha permesso di vivere una realtà di cui tutti sentiamo parlare. Le lezioni a cui noi studenti abbiamo assistito, tenute dagli esperti che quotidianamente si confrontano con le start-up, insieme alle visite in alcune delle aziende più famose al mondo, sono state esperienze che mi hanno resa consapevole della mentalità vincente della Silicon». «Grazie alle numerose testimonianze tenute da illustri professori ed autentici " guru " – commenta un altro studente, Antonino Emanuele – abbiamo potuto toccare con mano l'essenza della Valley nonché gli ambienti in cui le start - up muovono i primi passi, ovvero i coworking space e gli incubatori.» Ad accompagnare gli studenti c'era anche Marco Astuti, docente universitario che da anni organizza viaggi di imprenditori italiani alla scoperta della Silicon Valley: «Anche con gli studenti della Liuc - spiega - siamo andati alla ricerca dell'american way of doing business, del modo giusto per avere successo o quantomeno per provarci. Per questo abbiamo incontrato oltre 25 tra docenti universitari e "guru" delle start - up, tutti ci hanno confermato con le loro esperienze sul campo che a fare la differenza è soprattutto il team, elemento che rappresenta l'80% del valore di una start -up».


© RIPRODUZIONE RISERVATA