Formazione in azienda

Summer school, è già tempo di iscrizioni

di Francesca Barbieri

Scadono il 20 gennaio le nuove 187 borse di studio offerte da aziende ed enti per partecipare a programmi estivi di Intercultura.

Si tratta di borse di studio riservate agli studenti delle scuole superiori dai 14 ai 18 anni che desiderano trascorrere un’estate come cittadini del mondo, a contatto con nuove culture in molti Paesi sparsi per il mondo. Gli incentivi, a copertura totale o parziale della quota di iscrizione, sono offerte da enti, fondazioni e aziende che permettono a studenti meritevoli, ma in condizioni economiche disagiate , di trascorrere un periodo all’estero.

Ci sono poi borse di studio proposte da grosse aziende - come Intesa Sanpaolo, Telecom Italia, Esselunga - per i figli dei propri dipendenti.

Ecco una panoramica di destinazioni e costi. Per chi è più propenso a conoscere luoghi lontani, i programmi di 4 settimane in Argentina (quota di 4.800 euro), Cina (3.900 euro), Giappone (4.900 euro), India (4.600 euro), Russia (4.000) combinano l’incontro con culture diverse alla possibilità di imparare una nuova lingua.

Se invece si è più interessati a rafforzare l’inglese, è possibile esplorare i programmi di Intercultura nel Regno Unito (Inghilterra e Galles, costi: 2.700 euro per due settimane, 4.500 per 4), Irlanda (4mila euro), Canada (anglofono a 5mila euro e francofono a 5.400 euro) e Usa (Washington D.C. a 5.700 euro e San Diego a 6mila euro). I programmi in Danimarca, Finlandia e Spagna (costi da 4mila a 4.500 euro) sono a disposizione per chi vuole un’esperienza di carattere europeo. Infine, per chi ama la cultura araba, riapre quest’anno il programma di 4 settimane in Tunisia (3.600 euro).


© RIPRODUZIONE RISERVATA