Famiglie e studenti

Tornano le Olimpiadi di Italiano, iscrizioni entro il 23 gennaio

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Al via anche quest'anno le Olimpiadi di Italiano, la competizione, giunta all'ottava edizione, organizzata dal Miur nell'ambito dell'annuale Programma nazionale di valorizzazione delle eccellenze. Le iscrizioni da parte delle scuole dovranno essere effettuate entro il 23 gennaio 2018, nel sito delle Olimpiadi di Italiano (www.olimpiadi-italiano.it/ ) dove sono disponibili anche materiali e informazioni utili per la preparazione alle prove.

Il concorso
Le Olimpiadi spiega il ministero in una nota, vogliono rafforzare nelle scuole lo studio della lingua italiana e sollecitare tutte i giovani a migliorare la padronanza della propria lingua. Lo scorso anno gli studenti che hanno partecipato alle selezioni sono stati oltre 57mila, con una «crescita record» rispetto alle prime edizioni. Le Olimpiadi sono gare individuali di lingua italiana, rivolte a tutti gli alunni delle scuole Superiori italiane (anche all'estero), statali e
paritarie. Quattro le categorie previste: Junior, Senior, Junior-E (esteri) e Senior-E (esteri). Le prove sono distinte in base al livello scolastico dei partecipanti e al contesto d'uso della lingua italiana.

La finale a Firenze
Novità di quest'anno il ritorno della finale nazionale a Firenze (martedì 27 marzo 2018), nell'ambito dell'iniziativa di valorizzazione della lingua e della letteratura intitolata "Giornate della lingua italiana", organizzata dal Miur dal 26 al 28 marzo. Alla finela potranno accedere 84 studenti che avranno superato le varie fasi di selezione, da quella di istituto a quella provinciale e regionale, in Italia e all'estero.
La competizione anche quest'anno è promossa con la collaborazione di ministero degli Affari Esteri, Uffici Scolastici Regionali, Accademia della Crusca, Associazione per la Storia della Lingua Italiana, Associazione degli Italianisti e del Premio Campiello Giovani. Per la seconda volta, la Rai è Main Media Partner dell'iniziativa.


© RIPRODUZIONE RISERVATA