Famiglie e studenti

Iscrizioni al via, dal Miur vademecum sugli adempimenti

di Franco Portelli

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Dalle ore 8 del 16 gennaio alle ore 20 del 6 febbraio 2018 è possibile presentare le domande di iscrizione al primo anno della scuola primaria, della scuola secondaria di primo e secondo grado e ai Centri di formazione professionali regionali (Cfp). Così è stabilito nella nota del Miur 2929 del 13 dicembre 2017. Confermata anche per quest'anno scolastico la modalità di trasmissione online delle domande. Per le scuole paritarie, la partecipazione alla procedura on line è a discrezione della stessa scuola che può aderire personalizzando e pubblicando il proprio modello di iscrizione.

La circolare tiene conto dell'attuazione dei decreti legislativi della legge 107/15 e introduce alcune novità. I genitori dovranno dimostrare il possesso dei requisiti necessari per provvedere all'istruzione parentale: la dichiarazione va inoltrata preventivamente alla scuola dove sarà sostenuto il prescritto esame di idoneità. Questo adempimento introdotto riguarda la comunicazione annuale che i genitori sono tenuti a presentare in via preventiva al dirigente scolastico per le alunne e gli alunni che frequentano la scuola secondaria di primo grado che non sia statale né paritaria e che dovranno, quindi, sostenere l'esame di idoneità.

Per quanto riguarda l'iscrizione alla prima classe degli istituti professionali, la circolare rinvia a successive indicazioni, in quanto non sono stati ancora definiti i profili in uscita degli indirizzi di studio di istruzione professionale. Nella circolare, inoltre, è sottolineata l'importanza delle informazioni da inserire nella sezione “Scuola in chiaro” (riservata alle singole istituzioni scolastiche) perché sempre più le famiglie utilizzano questo strumento per orientarsi nella scelta. Le scuole devono quindi aggiornare dati anagrafici, informazioni sulla didattica e sevizi offerti.

Per le scuole secondarie di II grado devono essere riportati gli indirizzi di studio che si intende attivare per l'anno scolastico 2018/2019 (e per i quali si è chiesta esplicita autorizzazione), in aggiunta a quelli già esistenti. Sul portale Sidi sono disponibili due link: “Iscrizioni on Line (Gestione modelli)” per la personalizzazione del modello e “Iscrizioni on Line (Supporto alle famiglie)”. Quest'ultimo permette alle scuole/Cfp di utilizzare il Sidi per inserire le domande per conto delle famiglie che non hanno la possibilità di utilizzare il sistema on line. Da quest'anno è prevista la possibilità per la scuola di stampare il modello pubblicato (di base o personalizzato) per fornirne copia alla famiglia che chiede supporto all'iscrizione.

Il Miur ha predisposto una nuova informativa sul trattamento dei dati, distinta per le scuole statali e paritarie, comprensiva di tutti gli elementi obbligatori. La stessa sarà visualizzata dalla famiglia prima dell'accesso alle pagine per la compilazione del modello di iscrizione e le famiglie stesse ne prendono atto mediante l'apposita funzione di presa visione (casella di spunta) nel caso in cui la scelta sia una scuola statale; se invece la prima scelta è una scuola paritaria o un Cfp viene richiesta l'accettazione al trattamento dei dati.


© RIPRODUZIONE RISERVATA