Famiglie e studenti

Primo giorno di scuola, in Ue c'è chi inizia ad agosto

di Alessia Tripodi

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Settembre, tempo per gli studenti di ritornare sui banchi. Ma in alcuni paesi europei la prima campanella è suonata già ad agosto. Il panorama dei calendari scolastici (e accademici) vigenti negli stati dell'Unione per il 2017/2018 è stato disegnato anche quest'anno daEurydice, che ha pubblicato due rapporti sull'organizzazione degli orari scolastici ed universitari nel vecchio continente.

In alcuni paesi scuole aperte già ad agosto
La scuola è ricominciata ad agosto in 10 Paesi Ue, con Danimarca e Finlandia tra le prime a riaprire le aule a insegnanti e docenti. In 14 stati, invece, - spiega Eurydice - l'anno scolastico è iniziato il primo settembre, in 12 la prima settimana di settembre, mentre in 10 paesi la prima campanella suona a metà settembre. Quest'ultimo è il caso – oltre che dell'Italia – di alcuni Paesi del sud dell'Europa (Cipro, Grecia, Portogallo e Turchia) ma anche di Bulgaria, Lussemburgo, Romania e Slovacchia. Come in Italia, anche in Austria, Germania, Spagna, Paesi Bassi e Svizzera l'inizio e la fine dell'anno scolastico variano in base alle regioni.

Cultura e clima influenzano i calendari scolastici
Eurydice spiega che - fatta salva la pausa natalizia uguale per tutti - nell'Ue la durata e la distribuzione delle vacanze durante l'anno scolastico variano a seconda delle differenze culturali, delle tradizioni e del clima. Così, per esempio, in alcuni casi ci sono pause più lunghe e frequenti durante l'anno, mentre in altri casi i paesi preferiscono mantenere un ritmo serrato durante l'anno per regalare a insegnanti e alunni un pausa estiva più lunga.


© RIPRODUZIONE RISERVATA