Famiglie e studenti

In Italia fino al 97% dei bambini iscritto alla scuola dell’infanzia, record in Ue

S
2
4Contenuto esclusivo S24

La partecipazione alla scuola dell'infanzia in Italia è stata «quasi universale» nel 2015. Lo afferma l'Ocse nel report "Education at glance - Uno sguardo sull'istruzione 2017", sottolineando che la media italiana è tra le più alte tra i paesi della zona Ocse.

Fino al 97% dei bimbi è iscritto
«I tassi d'iscrizione sono del 92% per i bambini di tre anni, del 94% per i bambini di quattro anni e del 97% per i bambini di cinque anni di età», si legge nel rapporto presentato ieri. Sempre secondo l'Ocse, il 72% dei bambini frequenta istituti pubblici e in ogni classe ci sono in media 13 alunni per insegnante. Resta bassa la spesa per le istituzioni scolastiche in questo ciclo di insegnamento: secondo i dati, infatti, nel 2014 l'Italia vi ha dedicato solamente lo 0,5% del suo Pil (6500 dollari statunitensi per studente), contro lo 0,8 di media nella zona Ocse (8700 dollari statunitensi per studente).


© RIPRODUZIONE RISERVATA