Famiglie e studenti

Bonus in denaro, viaggi di istruzione, pass per i musei: tutti i premi per i «100 e lode»

di Francesca Malandrucco

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Un bonus in denaro, viaggi di istruzione, tirocini e corsi di formazione gratuiti, ma anche pass per musei e luoghi di cultura in generale. Sono questi i “premi” che il Miur assegnerà a tutti quegli gli studenti che avranno conseguito la votazione di 100 e lode all’esame di Stato. Gli incentivi per i più meritevoli rientrano nel programma nazionale di valorizzazione delle eccellenze, che fa parte dell’azione di programmazione della cultura del merito e della qualità degli apprendimenti nel sistema scolastico italiano, introdotto con la legge n.1 del gennaio 2007, poi disciplinata con il dlgs n.262/2007 e il dm n.182/2015.
I premi del Miur per le scuole secondarie di secondo grado, sia statale che paritarie, coinvolgono accanto agli studenti che avranno ottenuto la lode alla maturità anche i vincitori delle competizioni nazionali e internazionali previste dal programma annuale di valorizzazione delle eccellenze. Per tutti loro scatterà l'inserimento automatico nell'Albo nazionale delle eccellenze pubblicato ogni anno sul sito web dell'Indire, l'Istituto nazionale di documentazione, innovazione e ricerca educativa.

Le modalità di erogazione
Sarà compito dei dirigenti scolastici, al termine degli esami di Stato, comunicare al Miur i nominativi degli studenti che avranno diritto agli incentivi. Il ministero, successivamente, stabilirà l'entità del bonus in denaro per l'anno 2016/2017 (lo scorso anno il bonus è stato di 370 euro per studente), e trasferirà le risorse alle scuole incaricate poi di distribuire i premi. I ragazzi potranno scegliere tra benefit di tipo economico, accreditamenti per l'accesso a biblioteche, musei e luoghi di cultura in generale o viaggi di istruzione e visite presso centri specializzati. Anche la formazione rientra nell'elenco degli incentivi previsti dal Miur. Il bonus, infatti, potrà essere utilizzato per essere ammessi a tirocini formativi o partecipare a iniziative organizzate da centri scientifici nazionali con una particolare attenzione alla qualità della formazione scolastica. Per l’anno scolastico 2016/2017, inoltre, il Miur ha previsto un premio aggiuntivo per alcune competizioni che prevedono fasi internazionali, mentre per quelle di gruppo ci sarà un premio unico da suddividere poi tra i componenti del gruppo stesso.


© RIPRODUZIONE RISERVATA