Famiglie e studenti

A Cetraro l’alternanza si fa in museo

di Claudio Tucci

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Sei settimane in alternanza tra i banchi di scuola e le sale del museo civico: è l’esperienza di alternanza partita qualche giorno fa all’istituto «Silvio Lopiano» di Cetraro.

L’iniziativa
I ragazzi, fino al 13 maggio, saranno impegnati in una serie di attività: dal lavaggio e studio dei reperti archeologici conservati presso il deposito del museo dei Brettii e del Mare; all’analisi sui materiali ceramici di epoca antica provenienti da vari siti archeologici del medio Tirreno cosentino.

Gli studenti svolgeranno presso il laboratorio di restauro autorizzato del Museo, il lavaggio dei reperti in apposita vasca con acqua corrente, spazzole a setole morbide e spazzolini; dunque eseguiranno il riconoscimento delle classi ceramiche con successivo disegno delle stesse. Spazio anche ad attività più prettamente “bibliotecarie”, come la catalogazione e la digitalizzazione del patrimonio librario con annessa sistemazione unitaria dei fondi antichi conservati presso la biblioteca comunale. Soddisfatto il preside del «Silvio Lopiano», Graziano Di Pasqua: «La formazione on the job è un tassello fondamentale della didattica - spiega -. C’è però bisogno di maggiori risorse e un sostegno specifico per le scuole. La legge 107 ha infranto un tabù,


© RIPRODUZIONE RISERVATA