Personale della scuola

La scuola deve garantire ore alternative a chi non sceglie l’insegnamento della religione cattolica

di Franco Portelli

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Le scuole devono garantire le attività didattiche e formative destinate agli alunni delle scuole che, all’atto dell’iscrizione, hanno scelto di non avvalersi dell’insegnamento della religione cattolica. L’Ufficio scolastico regionale per la Liguria, con la nota 1780 del 21 febbraio 2017, ha evidenziato le modalità operative, relativamente al 2016/2017, per le scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo e secondo grado. Lo stato italiano - come previsto dal Concordato lateranense (1/02/84) - riconosce «il valore della cultura religiosa tenendo ...


Quotidiano della Scuola

Scuola24 è il nuovo sistema informativo multimediale riservato a Docenti e Dirigenti scolastici, personale delle Università, Enti di Ricerca ed Istituzioni.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?