Famiglie e studenti

Accordo Bnl con 18 istituti superiori in tutta Italia

Semaforo verde in Bnl al Progetto “Alternanza scuola-lavoro” del ministero dell'Istruzione. L’obiettivo è quello di favorire la formazione degli studenti e l’integrazione delle conoscenze attraverso esperienze sul campo. Dopo un programma di incontri e di affiancamento al lavoro per ragazzi degli istituti superiori - fra i 17 e i 18 anni - , questa sarà l’occasione per avvicinarsi in modo concreto al mondo del lavoro, per meglio orientare le scelte future.

Accordi con 18 scuole
La Banca nazionale del lavoro ha stretto accordi con 18 diverse scuole - tra licei scientifici, linguisti e istituti professionali - nelle città di Firenze, Bari, Milano, Verona, Roma e Torino. Il “tour” in-formativo che sta coinvolgendo circa 500 giovani. Di questi, 54 - segnalati dai docenti in base alle loro caratteristiche, motivazione e interessi - avranno modo di svolgere anche un’esperienza di affiancamento sui diversi mestieri all'interno delle agenzie della Banca.

Quattro settimane per un’esperienza formativa in un momento di evoluzione del settore
Per quattro settimane (a febbraio e a giugno), i ragazzi avranno l’opportunità di partecipare alle diverse attività professionali insieme ai team Bnl, «per vivere un’occasione formativa di alto e qualificato profilo, ancor di più in un momento di evoluzione del settore, sempre più innovativo e orientato a un utilizzo costante delle tecnologie», sottolinea una nota dell’istituto bancario.

Oltre 250mila persone coinvolte in incontri di educazione economico-finanziaria
La banca, attenta da anni ai temi della formazione, dell’educazione e del lavoro, ha varato questo nuovo progetto di alternanza scuola -lavoro, ma da anni organizza incontri, gratuiti e aperti a tutti, di educazione economico-finanziaria e ha finora coinvolto oltre 250mila persone e 8mila imprese in più di 5.500 eventi in tutta Italia. Un programma che si è rivolto anche alle scuole primarie e a 150mila alunni su tutto il territorio nazionale, per parlare ai bambini di economia con un linguaggio semplice, efficace e immediato. Per i giovani la banca promuove dal 2011 giornate in cui neolaureati e studenti incontrano esperti della selezione aziendale per confrontarsi con loro su temi e dinamiche utili nei primi contatti con il mondo del lavoro. Le 37 edizioni realizzate hanno interessato più di 1.700 ragazzi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA