Famiglie e studenti

Asili, slitta al 31 dicembre 2017 l’adeguamento alle norme anti incendio

di Claudio Tucci

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Sì al rinvio al 31 dicembre 2017 del termine per l’adeguamento alle nome anti incendio da parte degli asili; e via libera anche alla «stabilizazione» dei ricercatori precari dell’Istat. Con queste due ultime novità sbarca oggi in Aula al Senato il decreto Milleproroghe.

Istat
Nell’emendamento sui precari Istat viene previsto che le procedure concorsuali dovranno essere bandite entro il 31 dicembre 2018 e si esplicita la contestuale proroga per i precari dal 31 dicembre 2017 fino alla conclusione delle procedure concorsuali e comunque non oltre il 31 dicembre 2019.

Le misure per la scuola
Per il resto, il provvedimento conferma le misure in ingresso sulla scuola: in attesa della riforma delle modalità di accesso all’insegnamento per la scuola secondaria arriva una proroga del termine dell’anno scolastico 2016/2017, previsto dall’articolo 1, comma 107, della legge n. 107 del 2015, a partire dal quale si applica il divieto di inclusione nelle graduatorie di circolo e di istituto di soggetti non muniti di abilitazione all’insegnamento. Tale termine viene prorogato all’anno scolastico 2019/2020.

Si prevede, poi, che l’organico dei collaboratori scolastici a livello nazionale è accantonato (cioè ridotto) di 11.851 unità rispetto alle necessità delle scuole. Le scuole coprono i servizi di pulizia che il personale mancante non può erogare, tramite l’acquisizione di contratti di servizio con ditte esterne. Ciò accade in quasi tutte le regioni, con particolare concentrazione nel Centro-Sud. Di qui la proroga delle convenzioni in corso, e lo slittamento al 31 dicembre 2017 del termine per individuare soluzioni normative al fine di consentire la prosecuzione dei lavori avviati in sede tecnica, di concerto con le parti sociali e le amministrazioni interessate, e di pervenire a soluzioni stabili e adeguate a tutela dei livelli occupazionali e reddituali.


© RIPRODUZIONE RISERVATA